Cronaca

Verdi, 112esimo anniversario della morte del Maestro

Il ricordo ieri, domenica 27 gennaio, in Piazzale della Pace. Presenti molti cittadini e le autorità. Il corpo bandistico "Giuseppe Verdi" di Parma, diretto da Alberto Orlandi, ha reso omaggio al "Cigno di Busseto"

Domenica 27 gennaio 2013, in Piazzale della Pace, è stato ricordato il 112° anniversario della morte del Maestro Giuseppe Verdi alla presenza di molti cittadini e delle autorità.

Davanti al monumento di piazzale della Pace tanta gente e le autorità cittadine fra cui il sindaco Federico Pizzarotti, l’assessore alla cultura del Comune di Parma Laura Maria Ferraris, Giuseppe Romanini assessore provinciale alla cultura, il prefetto Luigi Viana, l’onorevole Carmen Motta, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Carlo Cerrina, il Presidente del Club dei 27 Enzo Petrolini, il Presidente della Corale Vedi Andrea Rinaldi, il Presidente di Parma Lirica Patrizia Monteverdi, il direttore artistico del Teatro Regio Maestro Paolo Arcà e Carlo Fontana Amministratore esecutivo della Fondazione Teatro Regio di Parma.

Il corpo bandistico “Giuseppe Verdi” di Parma, diretto da Alberto Orlandi, ha reso omaggio al “Cigno di Busseto” eseguendo la Marcia tratta da “Ernani” ed uno stralcio della Marcia Funebre di Nabucco. A conclusione della cerimonia, il coro del Teatro Regio e la Corale Giuseppe Verdi si sono unite sotto la direzione del Maestro Martino Faggiani per cantare il “Va pensiero” del Nabucco. Tra gli intervenuti, i rappresentanti della Fondazione Arturo Toscanini, dell’Istituto Nazionale di Studi Verdiani, della Casa della Musica, del Conservatorio Arrigo Boito e di varie associazioni culturali e musicali cittadine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verdi, 112esimo anniversario della morte del Maestro

ParmaToday è in caricamento