Crisi? No, imprese straniere in crescita: a Parma sono 4.225

Secondo i dati forniti da Registro delle imprese delle Camere di commercio a livello regionale c'è stato un incremento dal 4.8%, la nostra città è nella media. Crescono le ditte di costruzioni e il commercio

Le imprese a conduzione straniera crescono. Anche a Parma. In controtendenza rispetto alla crisi del mercato e delle aziende gli imprenditori stranieri non si spaventano e aprono nuove attività. Secondo i dati forniti dal Registro delle imprese delle Camere di commercio di fonte InfoCamere elaborati dal centro studi e ricerche di Unioncamere Emilia-Romagna le imprese straniere a Parma, a giugno 2012, erano 4.225.

Se a livello regionale la crescita, rispetto ai 12 mesi precedenti, è stato del +4,8% Parma si posiziona nella media regionale. La presenza delle imprese straniere è in assoluto più rilevante nelle costruzioni, ove costituiscono il 22,7 per cento delle imprese del settore. Gli altri rami di attività nei quali si concentrano le imprese straniere sono quello del “Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese” (13,5 per cento), quello dei “servizi di alloggio e ristorazione” (10,8 per cento), e quello del “commercio all’ingrosso e al dettaglio e riparazione di veicoli” (10,3 per cento).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Ecco cosa si può fare da lunedì 11 gennaio a Parma

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento