Imu agricola: il Comune di Solignano sposta la sede per non pagare l'imposta

Il Comune di Solignano, in provincia di Parma, ha deciso all'unanimità in Consiglio Comunale di spostare la sede a Prelerna, frazione a 800 metri di altezza. Il motivo? Per non pagare l'Imu agricola che, per volere del Governo Renzi, è imposta ai Comuni montani che hanno la sede al di sotto dei 600 metri

Il Comune di Solignano, in provincia di Parma, ha deciso all'unanimità in Consiglio Comunale di spostare la sede a Prelerna, frazione a 800 metri di altezza. Il motivo? Per non pagare l'Imu agricola che, per volere del Governo Renzi, è imposta ai Comuni montani che hanno la sede al di sotto dei 600 metri. Un imposta che sta suscitando proteste in tutta Italia: solo il Comune di Solignano, per ora, ha messo in atto questa iniziativa di protesta.

"Appoggio in pieno la decisione del Comune di Solignano -si legge in una nota di Francesca Gambarini di Forza Italia- di trasferire la propria sede a Prelerna, frazione a 800 metri di altitudine, per non pagare l’Imu agricola. La proposta fatta dal sindaco è stata approvata all’unanimità dal Consiglio comunale: questo dimostra che è una protesta che non ha colore politico. Il governo Renzi con questa assurda Imu sui terreni agricoli dà una vera e propria “mazzata” ai Comuni montani che hanno la sede al di sotto dei 600 metri. Invece di aiutare chi vive in questi paesi con agevolazioni e incentivi per contrastare lo spopolamento della montagna, si aumentano le tasse. La proroga non basta: questa ingiusta Imu va eliminata. Il governo ricordi, inoltre, che l’agricoltura è una forma di cura del territorio. Sostenere l’agricoltura montana vuol sostenere l’economia e l’agroalimentare ma anche la manutenzione del territorio. Solignano non è il solo Comune d'Italia che ha fatto questa scelta, il Governo si renda conto di aver sbagliato e torni sui suoi passi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento