Auto incendiate, un testimone: "Un giovane ha appiccato il fuoco sotto la Lancia Y"

Parla Gianni Mordacci, il presidente di 'Amici a 4 ruote' che si occupa del trasporto di anziani e disabili: "Alle 4.45 ho visto l'incendio dalla finestra, bruciata anche la Yaris della nostra associazione, per noi un grave danno"

Incendio doloso in via Manzoni, al quartiere Montanara nella notte tra sabato e domenica, alle 4.30 circa. Ecco il racconto di Gianni Mordacci, presidente dell'associazione 'Amici a 4 Ruote' che si occupa del trasporto di anziani, disabili e bambini. Una delle auto coinvolte, una Toyota Yaris, era dell'associazione: "Per noi è stato un grave danno; credo sia stato un atto di vandalismo". 

"Intorno alle 4.40-4.45 -racconta Gianni Mordacci- ci siamo avvicinati alla finestra e abbiamo visto una macchina che bruciava. Altre persone, che hanno visto la scena, hanno chiamato i Vigili del Fuoco e i Carabinieri: la macchina incendiata, una Lancia Y, ha dato fuoco alle altre due macchine, un'Alfa e una Toyota Yaris, che era della nostra associazione 'Amici a 4 Ruote', io sono il presidente: noi trasportiamo anziani, disabili e bambini. Per noi è stato un  grave danno. Tra l'altro ci era stata offerta da un imprenditore di Parma. Noi abbiamo un mezzo di meno e tante richieste da parte della città. Purtroppo ormai sono cose che succedono quotidianamente e non avendo possibilità di individuare una persona, nonostante una persona abbia visto un giovane incendiare l'auto, non posso dire niente. Per noi è un grande dispiacere: oggi purtroppo abbiamo subito una disgrazia importante. Noi non abbiamo nessuno che ci vuole male: l'altro proprietario dell'auto, una bravissima persona, è una persona anziana e molto tranquilla. Penso che sia stato un  atto di vandalismo. Io me ne sono accorto verso ad un quarto alle cinque: qualcuno ha telefonato ai pompieri alle 4.37. Un signore  ha visto un ragazzo giovane che metteva qualcosa sotto l'Y10: da lì è scaturito l'incendio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Montechiarugolo e Lesignano: tamponi e isolamento domiciliare per i famigliari dei contagiati

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • Precipita da una ferrata: durante un'escursione: muore 33enne parmigiano

Torna su
ParmaToday è in caricamento