Incidente in A1, coinvolto camion di maiali: esposto del Movimento Etico Tutela Animali

La denuncia degli animalisti dopo l'incidente del 7 agosto: "Vista la difficoltà nel movimentare gli animali feriti, gran parte dei maiali sopravvissuti all'impatto mortale della notte, sono stati abbattuti sul posto uno ad uno"

La scena dell'incidente - foto del Meta

Polemiche dopo l'incidente che ha coinvolto due mezzi pesanti sull'autostrada A1 nella giornata del 7 agosto: uno dei due camion trasportava maiali vivi destinati al macello. Il mezzo si è ribaltato e gli animali sono rimasti intrappolati all'interno del camion. Gli animalisti denunciano la situazione che si è venuta a verificare nei momenti successivi all'incidente: secondo la ricostruzione dei volontari i maiali sarebbero stati abbattuti sul posto. Movimento Etico Tutela Animali e Ambiente dell'Emilia-Romagna presenterà un esposto alla Procura per uccisione di animali. 

"È avvenuto un incidente sull'autostrada tra Fidenza e Parma che ha coinvolto un camion che trasportava maiali diretti al macello -si legge in un nota del Movimento Etico Tutela Animali e Ambiente dell'Emilia-Romagna. Non appena ricevuta la segnalazione, in tarda mattinata, alcuni nostri volontari di Meta Emilia Romagna si sono recati sul posto per verificare le condizioni degli animali ancora intrappolati sul camion da 12 ore e le procedure messe in atto. Tralasciando gli sfottò di alcuni veterinari presenti nei confronti dei nostri volontari e gli sputi ricevuti dalla responsabile dell'azienda di autotrasporti, le unità operative si sono trovate davanti ad una scena raccapricciante: il mezzo rovesciato è stato raddrizzato senza tener conto delle decine di suini incastrati uno sull'altro. Vista la difficoltà nel movimentare gli animali feriti, gran parte dei maiali sopravvissuti all'impatto mortale della notte, sono stati abbattuti sul posto uno ad uno. Non è stata valutata l'evacuazione dei superstiti con l'ausilio dei vigili del fuoco per poi provvedere alle cure veterinarie degli stessi. Inoltre, il dirigente della ASL di Parma si è rifiutato di prendere in considerazione la nostra richiesta di prenderci cura dei capi feriti, sostenendo che l'emergenza era già rientrata e che tutti gli animali erano stati tolti dalla carreggiata e ripartiti. Peccato che proprio in quel momento, in diretta, i nostri volontari assistevano alle scene appena descritte. Presenteremo regolare esposto alla Procura della Repubblica per uccisione di animali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico scontro frontale tra auto e furgone a Parola: muore un 37enne

  • Bollino antifascista, Pizzarotti sul ricorso al Tar: "Proponetelo tutti per un'Italia antifascista"

  • Muore bimbo di 18 mesi: madre accusata di omicidio preterintenzionale

  • "Columbus, lo stabilimento di Martorano chiuderà nei primi mesi del 2020: a rischio centinaia di posti"

  • Choc in centro: "I ragazzini delle baby gang si lanciano sotto ai bus in marcia"

  • Maltempo, perturbazione in arrivo: da giovedì neve a Parma

Torna su
ParmaToday è in caricamento