Scontro tra motoscafi all'Idroscalo: muore il pilota Paolo Zantelli

Due motoscafi si sono scontrati nel pomeriggio durante una gara di offshore. Muore Paolo Zantelli, nato a Parma, 48 anni. Zantelli è il campione italiano in carica della 'Formula 2'

AGGIORNAMENTI. Paolo Zantelli è morto in seguito alle ferite riportate nel tragico incidente che si è verificato ieri all'Idroscalo di Milano. Il motoscafo di Zantelli ha toccato un'altra imbarcazione e si è impennato in aria, non completando quello che viene definito un 'looping', ovvero un giro a 360 gradi, ma ribaltandosi. L'imbarcazione è quindi atterrata sull'acqua capovolgendosi e il pilota è rimasto sott'acqua, privo di sensi. La sfortuna ha voluto che dall'imbarcazione si staccasse il cupolino che protegge i piloti. Una volta persi i sensi, probabilmente Zantelli ha anche bevuto acqua. I soccorsi sono stati immediati, con i sub presenti sul campo di gara che hanno subito estratto il corpo del campione italiano da sotto lo scafo. Le sue condizioni, però, sono apparse subito drammatiche. I soccorritori del 118 hanno constatato che l'uomo era in arresto cardiaco e aveva subito lo schiacciamento del torace. Dal Niguarda si è alzato in volo un elicottero dell'elisoccorso che ha prelevato il pilota e lo ha trasportato all'ospedale San Raffaele, dove il pilota è morto in serata​

Paolo Zantelli, 48 anni, era di Colorno, paese della provincia di Parma. Assieme al fratello Dino era portacolori della Motonautica Parmense e per allenarsi aveva scelto il fiume Po con sede il porto di Sacca di Colorno. Zantelli era in seconda posizione nel campionato del mondo di motonautica Formula Due e, a inizio mese, si era imposto nel Gran Premio di Gran Bretagna, una delle ultime prove del campionato iridato nelle acque del Water Sport Center di Nottingham. In classifica generale aveva 38 punti ed era alle spalle del campione scandinavo Erik Stark. L'ultima prova del mondiale è in programma in dicembre in Sud Africa a Sasolburg. La due giorni di gara dell'Idroscalo di Milano era molto attesa da Paolo Zantelli che puntava a conquistare il titolo europeo di categoria.​

Due motoscafi si sono scontrati nel pomeriggio durante una gara di offshore all'Idroscalo di Segrate (Milano): un pilota- in base alle prime informazioni - è in gravi condizioni per un arresto cardiaco. E' stato trasportato dal personale del 118 con l'elisoccorso di Milano all'ospedale San Raffaele: è in prognosi riservata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pilota ferito nello scontro fra motoscafi che è avvenuto oggi all'Idroscalo di Milano è Paolo Zantelli, nato a Parma, 48 anni. Zantelli è il campione italiano in carica della 'Formula 2'. Il suo motoscafo, dopo un contatto con un'altra imbarcazione, si è capovolto e Zantelli è rimasto sott'acqua, probabilmente privo di sensi. Immediatamente soccorso dai sub presenti sul campo di gara dell'Idroscalo, il pilota è stato trasferito prima al San Raffaele e poi, a quanto si apprende, al Niguarda con un forte trauma toracico e in arresto cardiaco. Zantelli corre in F2 da 17 anni e vanta nel suo curriculum 2 ori, 2 argenti ed un bronzo europei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento