Via Montanara, cade dallo scooter e finisce nel canale: muore 64enne

Oggi pomeriggio un uomo ha perso il controllo del mezzo su cui stava viaggiando probabilmente per un malore ed ha impattato con un fosso: le sue condizioni erano subito critiche, è deceduto durante il trasporto in ospedale

L'impatto con il terreno è stato fatale per un uomo di 64 anni che è morto oggi pomeriggio in seguito alla caduta dallo scooter su cui stava viaggiando. Secondo le prime ricostruzioni dell'incidente il conducente del motorino ha perso il controllo del mezzo quando si trovava in via Montanara, nella zona di San Ruffino, per un malore e si è riversato nel canale. Nell'incidente non è stato coinvolto nessun altro veicolo. I soccorsi hanno tentato di salvarlo ma l'uomo è deceduto prima di arrivare all'Ospedale Maggiore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento