"Nostra figlia è in coma dopo l'incidente: cerchiamo testimoni"

L'appello dei genitori di Giulia, la ragazza di 22 anni coinvolta nello scontro frontale del 3 maggio a La Fratta

Giulia è ancora in coma in un letto d'ospedale nel reparto di Rianimazione dell'Ospedale Maggiore di Parma, dopo l'incidente che si è verificato il 3 maggio nel pomeriggio in località La Fratta, nel comune di Montechiarugolo. I genitori della ragazza di 22 anni che è rimasta gravemente ferita durante lo scontro tra l'auto che stava guidando e un'altra auto che proveniva dalla direzione opposta, lanciano un appello per la ricerca di testimoni. "I medici dicono che bisogna aspettare che Giulia si svegli" fanno sapere dalla famiglia: il padre Gianfranco ha lanciato un appello insieme alla moglie. Non è ancora chiaro il motivo per cui Giulia ha perso il controllo dell'auto: forse per un malore. Il cellulare si trovava nella borsa quindi l'incidente non è stato provocato dall'uso del telefono. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Ecco cosa si può fare da lunedì 11 gennaio a Parma

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento