Ospedale Vecchio, favorita la ditta Pizzarotti: indagati 11 assessori

Il procuratore generale Laguardia ha chiesto il sequestro preventivo per i reati di abuso di ufficio e violazione dell'articolo 170 del codice urbani sugli immobili di interesse storico e artistico

Ospedale Vecchio

Il procuratore capo Gerardo Laguardia ha chiesto il sequestro preventivo dell'ospedale Vecchio ed ha iscritto nel registro degli indagati 11 assessori, oltre ad un dirigente del Comune e a 2 imprenditori. Si tratta del vicesindaco uscente Paolo Buzzi e degli assessori Giorgio Aiello (Lavori pubblici), Gianluca Broglia (Bilancio), Davide Mora (Viabilità), Paolo Zoni (Commercio), Francesco Manfredi (Urbanistica), Lorenzo Lasagna (Welfare), Cristina Sassi (Ambiente), Fabio Fecci (Sicurezza), Giuseppe Pellacini (Casa) e Luca Sommi (Cultura).

Indagati anche l'imprenditore Paolo Pizzarotti, il suo braccio destro, Aldo Buttini e il responsabile comunale del procedimento, Gianpaolo Monteverdi.

Le ipotesi di reato sono abuso di ufficio e violazione dell'articolo 170 del codice Urbani sugli immobili di interesse storico e artistico. L'accusa, in sostanza, è quella di aver favorito la ditta Pizzarotti nell'aggiudicazione dei lavori in project financing e di aver predisposto in realtà una ristrutturazione dell'ospedale Vecchio anziché un restauro. Fra gli indagati non figurano nè Vignali nè l'assessore Bernini, in carcere da lunedì scorso: nessuno dei due era presente alla riunione di giunta in cui, il 27 maggio 2010, fu approvata la delibera finita sotto l'occhio della Procura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento