Inseguimento a tutta velocità tra Fontevivo e l'Interporto: malviventi incappucciati in fuga

I carabinieri hanno notato un'auto sospetta con a bordo tre persone travisate e con la targa contraffatta

Erano in tre all'interno di un'auto di grossa cilindrata, tra Fontevivo e l'Interporto, con il volto parzialmente travisato. I carabinieri di Fontanellato, che erano in zona per alcuni controlli, hanno intuito subito che qualcosa non andava e hanno deciso di portarsi in zona per fermare l'auto e verificare la situazione. A quel punto i tre malviventi sono scappati a tutta velocità a bordo della loro auto che, tra l'altro, aveva la targa contraffatta. L'ipotesi più probabile è che i tre stessero per effettuare dei furti in zona. L'inseguimento è partito dopo le 10 di mattina ed è finito con la fuga dei tre, nonostante l'intervento, a supporto dei colleghi, anche dei militari di Busseto. In corrispondenza dell'Interporto infatti l'auto 'clandestina' che portava una targa che ufficialmente era registrata per un'auto utilitaria, ha fatto perdere le proprie tracce, immettendosi in tangenziale e poi forse in autostrada. Sono in corso le indagini per verificare tutti i dettagli utili per arrivare ad identificare gli occupanti del veicolo. 

Potrebbe interessarti

  • Formiche, i rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Un'idea rivoluzionaria? Arriva il lavaggio delle auto a domicilio

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l'ambiente

  • 'Io accolgo': il flash mob con le coperte termiche al Regio

I più letti della settimana

  • "Questa pizzeria appartiene a Salvatore": ecco come i Grande Aracri controllavano un locale di Parma

  • Tragico schianto a Castione Baratti: muore motociclista 18enne

  • Terrore a Traversetolo, autobus a zig zag: i passeggeri evitano la tragedia

  • Pene gigante contro i passanti per un addio al celibato: parmigiano allontanato e multato

  • Choc in Pilotta, violenza sessuale contro una ventenne: arrestato 28enne pachistano

  • Tutte le tortellate di San Giovanni a Parma e provincia

Torna su
ParmaToday è in caricamento