menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Perde casa e lavoro a causa di un intervento chirurgico

"Ecco come mi hanno rovinato la vita". Paolo si è visto cadere il mondo addosso, senza i soldi dello stipendio da saldatore ha perso tutto ed è finito in strada, lontano dalla sua famiglia. E' stato operato per una presunta sciatalgia, invece aveva una frattura ad un'anca

E' finito in strada, dopo aver perso il lavoro a causa dell'impossibilità di svolgere le proprie attività quotidiane. Tutto per un intervento chirurgico sbagliato alla schiena in un ospedale del Sud, che gli ha provocato danni seri e a causa del quale Paolo (nome di fantasia) ha perso tutto ma a Parma ha trovato una possibilità per risollevarsi. Paolo infatti è stato operato per una presunta sciatalgia ma invece aveva una frattura ad un'anca. 

La sua storia è drammatica ed inizia circa due anni fa: un intervento sbagliato, un caso di malasanità, uno dei tanti che purtroppo ancora oggi si verificano in Italia. I lavori di saldatore e di muratore, attività che svolgeva abitualmente e che gli permettevano di mantenere la sua famiglia, moglie e figlio, sfumano e lui si ritrova senza nulla. Si vede cadere, letteralmente, il mondo addosso. Un vicolo cieco da cui è molto difficile rialzarsi. Gli amici lo consigliano di raggiungere Parma per cercare lavoro e per ricominciare con una nuova vita: la famiglia resta nella città di residenza. Lui avrebbe dovuto inviare a loro i soldi guadagnati con il lavoro. Ma la ricerca di un'occupazione è difficile e si prolunga. Intanto però grazie allo sportello dell'Avvocato di strada di Parma Serena Piro, che offre tutela legale gratuita ai senzatetto, per Paolo comincia a profilarsi una possibilità concreta: provare a pretendere ciò che gli spetta, ovvero un risarcimento per ciò che ha subito. Così, dopo mesi di lavoro con la richiesta delle sua cartelle cliniche poichè in mano non aveva nessun documento che dimostrasse l'intervento e la sua condizione, i legali riescono ad avviare la messa in mora dei medici che hanno fatto l'intervento chirurgico e ad avviare una trattativa extragiudiziale. Una luce in fondo al tunnel per Paolo, una speranza che potrebbe permettergli di iniziare una nuova vita, non più lontano dalla sua famiglia. Moglie e figli che non può raggiungere perchè non ha nulla, nemmeno i soldi per i biglietti per il viaggio. Una storia drammatica: Paolo ha trovato a Parma una rete solidale in grado di aiutarlo in modo disinteressato e professionisti al suo fianco. Una causa legale che può essere una salvezza per la sua vita. E quella dei suoi famigliari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

  • Cronaca

    Covid: novanta nuovi casi e un decesso

  • Cronaca

    Alta velocità a Parma, la Lega: "Pizzarotti chieda di più alla Regione"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento