Langhirano, fermi nell'auto piena di droga: arrestati un albanese e un'italiana

I due sono stati sorpresi dai carabinieri mentre si scambiavano hashish: nell'auto e nella casa del giovane a Fidenza sono stati trovati quasi 900 grammi

Sono stati fermati dai carabinieri, che stavano effettuando alcuni servizi di controllo in zona per la prevenzione dei furti. I due giovani - un 25enne albanese domiciliato a Fidenza e una 21enne italiana residente a Salsomaggiore Terme - che si trovavano all'interno di una Fiat Panda a Vidiana di Langhirano, nel tardo pomeriggio di ieri, non stavano per effettuare un furto ma sono stati sorpresi mentre si scambiavano la droga. I militari, che hanno perquisito il veicolo, hanno trovato 350 grammi di hashish.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due, che si sono accusati a vicenda di essere i 'proprietari' della droga - sono stati arrestati per possesso di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nell'abitazione del giovane albanese i carabinieri hanno trovato altro 500 grammi di hashish mentre nelle sue tasche c'erano 580 euro, probabile frutto dell'attività di spaccio. Sono stati complessivamente sequestrati quasi 900 grammi di hashish. Entrambi si trovano agli arresti domiciliari. I servizi di controllo del territorio - messi in atto dai carabinieri delle stazione di Vigatto, Monticelli Terme, Traversetolo, Parma e Langhirano - hanno portato alla denuncia nei confronti di un nigeriano di 33 anni, sorpreso a vendere droga ad un parmigiano di 41 anni. Sono stati inoltre segnalati in Prefettura diversi consumatori di droga

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto da un furgone e sbalzato contro una moto: ciclista 45enne gravissimo

  • A Parma il primo impianto dello stimolatore capace di interrompere i segnali di dolore al cervello

  • Coronavirus: stato di emergenza prorogato fino al 31 ottobre

  • Devasta la stazione rischiando di far deragliare un treno: arrestato 21enne tunisino

  • Incidente sull'Asolana: moto contro un'auto, muore 50enne motociclista

  • Coronavirus, è il giorno 'zero': né decessi, né contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento