Lavavetri rumeni espulsi dal territorio nazionale: marito e moglie chiedevano l'elemosina in via Trieste

I due senzatetto, che dormivano all'entrata del parcheggio inulitizzato di via Lombardia, sono stati condotti all'aeroporto di Linate ed imbarcati su un aereo per Otopemi

Due cittadini rumeni, marito e moglie, sono stati espulsi dal territorio nazionale in seguito ad un'operazione condotta dalla Polizia Municipale insieme alla Polizia di Stato. Le due persone colpite dal provvedimento, che ha previsto l'accompagnamento all'aeroporto di Linate e l'imbarco su un volo Milano-Otopeni, chiedevano l'elemosina in via Trieste e in via Solari e svolgevano l'attività di lavavetri. 

LA NOTA DELLA MUNICIPALE E DELLA POLIZIA - Si è conclusa oggi un’operazione congiunta tra la Polizia di Stato e la Polizia Municipale finalizzata all’espulsione coattiva di due cittadini rumeni. Gli stessi da tempo erano presenti in città ed avevano destato la preoccupazione di numerose persone che più volte avevano inviato esposti e segnalazioni alla Polizia Municipale. I due, marito e moglie, nel novembre scorso si erano accampati, con materasso e tende, in una zona centrale della città, all’entrata del parcheggio sotterraneo (attualmente non utilizzato) di via Lombardia ed erano dediti abitualmente all’attività di accattonaggio e lavavetri alle intersezioni semaforiche di via Trieste e via Solari. L’uomo, in particolare, era segnalato dagli automobilistici come persona aggressiva e molesti. I due cittadini rumeni più volte sanzionati ai sensi del Regolamento di Polizia Urbana e invitati ad allontanarsi, ancorché cittadini comunitari, sono infine stati segnalati dalla Polizia Municipale all’Ufficio Immigrazione della Questura per la verifica della situazione giuridica sul territorio italiano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il riuscito coordinamento tra la Polizia Municipale ed il personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura ha permesso di dare dinamica esecuzione a provvedimenti già in capo agli stranieri. Infatti, l’uomo era già stato allontanato coattivamente, e rimpatriato, lo scorso luglio; dopo solo 4 mesi è rientrato illegalmente in Italia ove è stato processato dal Tribunale di Parma e condannato in contumacia alla pena sostitutiva della reclusione con l’allontanamento immediato dal T.N. con divieto di reingresso, stante la recidiva, per un periodo di 5 anni. La donna era già stata colpita da provvedimento di allontanamento dal territorio italiano nel gennaio 2014 dal Prefetto di Pavia e successivo provvedimento di accompagnamento alla frontiera del Questore di Parma, dell’ottobre 2014, con divieto di rientro sul territorio italiano per 3 anni, convalidato dal Tribunale di Parma. Dunque, questa mattina, personale dell’Ufficio Immigrazione di Parma ha dato esecuzione ai detti provvedimenti di allontanamento coattivo (che, per quanto riguarda i cittadini UE corrisponde all’espulsione dei cittadini extracomunitari) ed entrambi i cittadini rumeni sono stati accompagnati coattivamente da personale della Questura all’aeroporto di Linate ove sono stati imbarcati sul volo Milano – Otopeni (Romania). Purtuttavia, la vigilanza nei luoghi interessati non è cessata con questa operazione; infatti, la Polizia Municipale ha segnalato all’ Ufficio Immigrazione i nominativi di altri cittadini rumeni dediti stabilmente all’accattonaggio nella nostra città, per cui seguiranno altri numerosi controlli ed eventuali allontanamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di San Secondo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento