menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dipendenti del Comune: accordo raggiunto. Sindacati: "Moderata soddisfazione"

Il 26 giugno la delegazione trattante e i sindacati si ritroveranno per firmare l'accordo. Il Comune ha deciso di ritirare l'atto unilaterale: i sindacati si impegnano a non fare sciopero

Dipendenti del Comune di Parma. Ieri pomeriggio il tentativo di conciliazione tra la parte trattante di parte comunale e i sindacati è andato bene: lo sciopero generale non ci sarà. Il 26 giugno la delegazione trattante e i sindacati si ritroveranno per firmare l'accordo. Il Comune ha deciso di ritirare l'atto unilaterale: i sindacati si impegnano a non fare sciopero. Ieri è stato esperito il tentativo di conciliazione in Prefettura per quanto riguarda i Vigili Urbani, i dipendenti di Parma Infrastrutture. Per i dipendenti del settore educativo infatti se ne discuterà a settembre. 

LA NOTA DEI SINDACATI. Si è concluso positivamente nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 20 giugno, il tentativo di conciliazione presso la Prefettura di Parma tra l’Amministrazione di Parma e i sindacati di categoria dopo la rottura dei giorni scorsi in relazione alla vertenza sul contratto integrativo decentrato dei dipendenti comunali. 

Dopo ampia e approfondita discussione”, recita il verbale, “le parti raggiungono il seguente accordo: l’Amministrazione comunale si impegna a sospendere l’atto unilaterale; le parti si Impegnano ad incontrarsi il 26 giugno p.v. alle ore 15.00 per definire le intese sulla base dei seguenti punti condivisi: riproporzionare la somma destinata sul fondo all’incentivazione a supporto di Parma Infrastrutture sulle reali necessità 2013; destinare una quota dei relativi risparmi a finanziare un progetto incentivante per il personale del welfare coinvolto dall’incremento di attività legato alla gestione della crisi; affrontare entro il prossimo mese di settembre il tema della flessibilità del personale docente per i servizi educativi; definire in modo più circostanziato ed esplicativo il concetto di disagio per la Polizia Municipale e presentare al personale i progetti ex art.208 del CdS”.

Data l’intesa raggiunta, le organizzazioni sindacali hanno deciso di sospendere le iniziative di protesta già annunciate, esprimendo una moderata soddisfazione in attesa che l’incontro del prossimo 26 giugno possa, come auspicato, mettere davvero fine a questa sofferta vertenza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Ultime di Oggi
  • Sport

    Troppa Atalanta, il Parma si arrende: manita di Gasp, altro schiaffo

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 86 casi e un decesso

  • Cronaca

    Parma, sì ad altre riaperture. E da metà maggio coprifuoco posticipato

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento