Auto incendiata all'attivista. Lesignano Futura: "Non ci faremo intimidire"

Dopo gli attestati di solidarietà all'attivista che ha subito l'incendio dei sedili posteriori del suo fuoristrada, parcheggiato vicino ad alcune case, interviene il gruppo: "Continueremo a denunciare le malefatte di chi stupra l'ambiente"

Il gruppo Lesignano Futura durante un'inziativa pubblica

Auto bruciata sotto casa di un'attivista dell'associazione Lesignano Futura. Mentre emergono nuovi particolari sulla vicenda, come il fatto che il fuoristrada era parcheggiato in prossimità di alcune case e ciò avrebbe potuto provocare un'esplosione e danni peggiori di quelli portati dall'incendio dei sedili posteriori dell'auto il gruppo Lesignano Futura commenta: "Non ci lasceremo intimidire". 

"Ciò che è accaduto ad un membro della nostra associazione -si legge in una nota di Lesignano Futura- è accaduto a tutti noi. A quanto ampiamente descritto dalle fonti d’informazione dobbiamo solo aggiungere ed evidenziare che l’auto a cui è stato appiccato il fuoco si trovava parcheggiata in mezzo ad altre auto ed in prossimità delle case. Il cittadino che ha dato immediatamente l’allarme ha reso un servizio alla Comunità, ed è così che noi tutti dovremmo comportarci. L’azione criminale di cui parliamo non è altro che una dimostrazione di estrema povertà intellettiva e morale. Da anni l’Associazione Lesignano Futura combatte una dura battaglia che tutti noi paghiamo a caro prezzo anche personale per la difesa del suolo , del Paesaggio e dell’Ambiente in genere. L’esperienza ci ha insegnato che le battaglie ambientaliste spesso si intersecano con quelle per la legalità. Difficile quindi pensare che il fatto odioso cui ci riferiamo possa costituire una strana coincidenza completamente avulsa dalla realtà di ciò che stiamo vivendo.

Il calore e la solidarietà di tutti coloro che ce li hanno espressi, ci motivano ad andare avanti, rendono più bella la condivisione di un sogno e ce ne fanno sentire più vicina la realizzazione. Legambiente, WWF, Italia Nostra, il forum Salviamo il Paesaggio e alcuni Parlamentari del M5S ci accompagnano e ci supportano, e di questo siamo loro molto grati. Prendiamo atto del comunicato diffuso dall’Amministrazione Comunale che ha dimostrato attenzione e tempestività.  Tuttavia riteniamo importante non confondere il legittimo scontro politico, anche se, ricordiamo, noi non abbiamo l’obiettivo di andare ad amministrare, ma siamo e continueremo ad essere soltanto un’associazione di cittadini attivi, con le azioni illegittime o presunte tali alle quali ci siamo opposti e continueremo ad opporci se si verificheranno. A proposito dell’accadimento vile di cui il nostro socio attivista, sempre corretto e dal comportamento inappuntabile, è stato vittima, ci sembra opportuno palesare che non ci lasceremo intimorire, e che continueremo a ricorrere alla Giustizia ogni qualvolta riterremo disattese le regole da essa stabilite, così come continueremo a denunciare e divulgare le malefatte di chi stupra l’ambiente e ne distrugge le risorse con grave danno per la Comunità, contro il diritto alla sopravvivenza e ad una buona qualità di vita per tutti". 

LE INDAGINI. I fatti risalgono all’una del mattino, quando un giovane di ritorno a casa ha visto un’auto in fiamme e ha chiamato il proprietario del veicolo per poi chiedere aiuto. Sul posto sono accorsi in pochi minuti le forze dell’ordine e i Vigili del Fuoco, riusciti con non poca fatica a domare le fiamme. Notati sin da subito chiari segni di effrazione sul fuoristrada, secondo quando emerso sinora sarebbero stati spaccati i finestrini per gettare nei sedili posteriori materiale infiammabile che avrebbe dato origine all’incendio. Le indagini in corso si starebbero direzionando anche sulla pista dell’intimidazione, dato che il proprietario dell’auto incendiata è un socio di Lesignano Futura, associazione nata per contrastare una serie di interventi giudicati lesivi per il territorio, come la realizzazione della tangenziale e la privatizzazione del parco delle Terme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento