Mezzani: 32enne arrestato con 300 grammi di hashish

L'uomo aveva tentato di allontanarsi velocemente da una pattuglia dei carabinieri a bordo della sua auto. I militari lo hanno seguito e hanno scoperto cosa nascondeva

Arrestato dai carabinieri di Sorbolo con 300 grammi di hashish, un uomo di 32 anni di Boretto. L'uomo percorreva a bordo di una Mercedes Classe A via Martiri della Libertà a Mezzani e alla vista di una pattugli ha bruscamente cambiato strada. I militari, insospettiti dalla stana manovra, hanno seguito il trentaduenne di Boretto fino a fermarlo. Quando l'uomo ha abbassato il finestrino dell'auto i carabinieri hanno subito notato all'interno dell'abitacolo odore di hashish. Hanno immediatamente fermato il trentaduenne e lo hanno portato presso la stazione dei carabinieri dove in seguito alla perquisizione sono stati rinvenuti tre panetti di hashish emersi dagli indumenti intimi del fermato. Hanno proceduto quindi alla perquisizione domiciliare e hanno scoperto due cutter con la punta annerita per meglio tagliare le panette di hashish e un bilancino di precisione. Il trentaduenne é stato quindi arrestato con l'accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti ed ora si trova ai domiciliari in attesa del processo.

Potrebbe interessarti

  • Formiche, i rimedi naturali per allontanarle da casa

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l'ambiente

  • 'Io accolgo': il flash mob con le coperte termiche al Regio

  • I benefici di avere un animale domestico in casa, anche per i bambini

I più letti della settimana

  • Terrore a Traversetolo, autobus a zig zag: i passeggeri evitano la tragedia

  • Pene gigante contro i passanti per un addio al celibato: parmigiano allontanato e multato

  • Choc in Pilotta, violenza sessuale contro una ventenne: arrestato 28enne pachistano

  • Tutte le tortellate di San Giovanni a Parma e provincia

  • Autobus impazzito a Traversetolo: l'autista è stato sospeso dal servizio

  • "Parma, altro che 2020: capitale del degrado"

Torna su
ParmaToday è in caricamento