menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viale Milazzo, disagi per il cantiere: "E' pericoloso uscire dal distributore"

Difficoltà per gli automobilisti che si riforniscono al metano; il marciapiedi, la pista ciclabile ed una parte di carreggiata sono interrotte dai lavori: l'ingresso e l'uscita sono a rischio per gli autoveicoli

Difficoltà per gli automobilisti che si riforniscono al distributore di gas metano in viale Milazzo: da tempo la strada è interessata da lavori che bloccano completamente il marciapiedi, la pista ciclabile e una parte della carreggiata, proprio di fronte all'ingresso e all'uscita del distributore di metano, tra l'altro molto frequentato anche perchè è l'unico in città aperto 24 ore su 24. L'ingresso è rischioso perchè l'auto deve girare subito dopo l'area transennata mentre la visibilità in uscita è ridotta dalla presenza del cantiere. Ad ogni ora del giorno c'è un via vai di automobili in una via già molto trafficata, poichè raccorda Parma con la zona di via La Spezia che porta in direzione Collecchio.


"Sì, non è la condizione migliore perchè l'immissione su via Milazzo è pericolosa: spesso vado un pò alla cieca perchè non si vede nemmeno fino alla rotonda. Per fortuna il cantiere rallenta un pò la velocità delle auto e quindi in questo modo grossi incidenti non dovrebbero verificarsi". "A volta sbaglio l'ingresso al distributore perchè il cantiere mi confonde abbastanza: se già prima l'uscita ti costringeva a fermarti sulla pista ciclabile per attendere anche molto tempo prima del passaggio, per via del traffico intenso, ora ci si è messo anche il cantiere a rendere più difficili le cose".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Sport

    L'Inter soffre, ma vince: al Parma restano solo i complimenti

  • Cronaca

    Covid: quasi 170 casi e un morto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento