menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mirko Vicini: una delle vittime è originaria del parmense

La sua famiglia, il padre Graziano e la madre Paola, è originaria di Trefiumi, nel Comune di Monchio delle Corti: Mirko aveva 30 anni e stava lavorando sotto al viadotto crollato

Mirko Vicini, una delle vittime del crollo del ponte Morandi a Genova, è originaria del parmense. La sua famiglia, sia il padre Graziano che la madre Paola, sono originari di Trefiumi, una frazione del comune di Monchio delle Corti: i genitori si sono trasferiti a Genova e Mirko, che aveva 30 anni e stava lavorando sotto al viadotto crollato, ha frequentato l'Istituto Calvino dove si è diplomato: da poco lavorava all'Amiu, l'azienda municipalizzata dell'ambiente di Genova. Mirko tornava spesso a Monchio delle Corti, in compagnia della sorella Serena e dei suoi famigliari. Martedì 14 agosto Mirko stava lavorando nell'isola ecologica di Campi ed è stato travolto da un pilone del ponte crollato. Il suo corpo non è stato ancora trovato ma i soccorritori lo hanno individuato sotto le macerie: Mirko, che è stato sorpreso mentre lavorava insieme al suo collega Bruno Casagrande, non ha avuto il tempo di rendersi conto di quel che stava succedendo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento