menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Morte di Matteo Bagnaresi, foto Boys 1977

Morte di Matteo Bagnaresi, foto Boys 1977

Morte Matteo Bagnaresi: udienza rinviata per trasferimento del giudice

Nell'ambito del processo per la morte del 27enne tifoso gialloblu travolto da un autobus il 30 marzo del 2008 è chiamato a rispondere, con l'accusa di omicidio colposo, il conducente Siro Spolti

Solo un rinvio per la nuova udienza - fissata per oggi al tribunale di Asti - del processo per la morte di Matteo Bagnaresi, il 27enne tifoso del Parma travolto ed ucciso da un pullman il 30 marzo del 2008 sulla piazzola dell'autogrill "Crocetta Nord" sull'autostrada Torino-Piacenza. Con l'accusa di omicidio colposo è stato chiamato a rispondere il concudente dell' autobus, Siro Spolti 44 anni, di Bergamo. Il giudice a cui era stato assegnato il procedimento è stato trasferito a Verona, quindi bisognerà attendere una nuova seduta.

Nella prima udienza del luglio scorso, erano state ascoltare le deposizioni degli agenti della Digos e della Polizia Stradale intervenuti a seguito del tragico incidente più alcuni tifosi del Parma.

Nella piazzola dell'autogrill erano state lanciate bottiglie e altri oggetti contundenti. Sia il pullman degli juventini proveniente da Bergamo, sia quello dei tifosi parmensi avevano riportato danni. Ad un certo punto l'autista, forse temendo il peggio, ingranata la marcia si allontanò in fretta travolgendo Matteo Bagnaresi. Nell'udienza di oggi saranno ascoltate le testimonianze di altri tifosi delle due squadre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma resta in zona arancione

  • Cronaca

    Esplode una bombola di gas: ferito gravissimo al Maggiore

  • Attualità

    Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento