Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Inchiesta sui festini, Nadia Macrì: "Incontrai Vignali a Parma". Il sindaco smentisce

Su molti giornali di oggi sono stati pubblicati i verbali d'interrogatorio in cui Nadia Macrì tira in ballo incontri a pagamento con il sindaco di Parma Vignali. Il diretto interessato a RepubblicaTv smentisce

Nadia Macrì, la 27enne escort di Reggio Emilia, ha riempito centinaia di pagine di verbali con le sue dichiarazioni alla Procura di Palermo che ha aperto un'inchiesta sui festini a base di sesso e droga in cui pare siano coinvolti il premier, Silvio Berlusconi e uomini del suo entourage. I verbali sono finiti oggi sui principali giornali nazionali.

I giudici sono arrivati a Nadia Macrì dopo aver ascoltato le dichiarazioni di Perla Genovesi, la 32enne parmigiana ex assistente del Pdl arrestata per problemi di droga. Ora la Macrì tira in ballo anche il sindaco di Parma, Pietro Vignali, affermando di aver avuto incontri con lui per 500 euro con l'obiettivo di farsi mettere in contatto con Berlusconi.

Ecco, riportato da Repubblica.it , lo stralcio del verbale riguardante i rapporti con il sindaco di Parma. "Quando io ho bisogno di soldi vado a Parma - racconta ai magistrati la Macrì  - lì c'è un bell'hotel vicino alla stazione e un giorno mi sono seduta nel bar e ho incontrato due uomini, il sindaco di Parma e il suo segretario. Mi disse che ero stata fortunata perché quello era il sindaco, e che avevo fatto colpo. Dopo siamo andati in villa e lì abbiamo avuto un rapporto sessuale per cui ho avuto 500 euro. Io chiesi al sindaco se poteva mettermi di nuovo in contatto con Berlusconi, e lo stesso mi disse che in effetti qualche giorno dopo il presidente si sarebbe recato a Parma. In effetti qualche giorno dopo Berlusconi mi chiamò ed organizzammo di incontrarci ad Arcore".

LA RISPOSTA DEL SINDACO VIGNALI A REPUBBLICA TV - "Questa Nadia Macrì l'ho incontrata davanti l'Hotel Maria Luigia a febbraio o marzo di quest'anno. A dire il vero non ricordo il suo nome, ma mi ricordo che disse che era amica di Perla Genovesi. Davanti all'hotel si avvicinò a bordo di un auto chiedendoci se avevamo bisogno di compagnia. Quindi le ha rispoto un mio amico - che non è il mio segretario - e lei ha tirato fuori il nome di Perla Genovesi. Non ho mai avuto rapporti sessuali con lei".

Poi, sulla conoscenza di Perla Genovesi il sindaco aggiunge: "L'ho conosciuta tanti anni fa, in occasione di una campagna elettorale quando lei faceva politica. Le ho parlato qualche volta, lei faceva politica qui a Parma". E su Berlusconi: "L'ultima volta che l'ho visto è quando è venuto in città per il Congresso di Confindustria. E' arrivato in Fiera, ha fatto il suo intervento e poi si è fermato a pranzo con gli imprenditori. Successivamente ha fatto un giro in centro e poi è ripartito".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta sui festini, Nadia Macrì: "Incontrai Vignali a Parma". Il sindaco smentisce

ParmaToday è in caricamento