Cronaca

Noceto, presidio contro l'allevamento di visoni

Noceto. Sabato pomeriggio l'Enpa ha promosso un presidio per protestare contro l'amministrazione comunale che ha cancellato la delibera che impediva la presenza di allevamenti di animali da pelliccia sul territorio comunale

Noceto. Sabato pomeriggio l'Enpa ha promosso un presidio per protestare contro l'amministrazione comunale che ha cancellato la delibera che impediva la presenza di allevamenti di animali da pelliccia sul territorio comunale. Un provvedimento avanzanto a livello nazionale per quanto riguarda la tutela degli animali ma poi ritirato. Un gruppi di una sessantina di persone con cartelli, striscioni e megafono si è radunato nella piazza antistante il Municipio: presenti anche la consigliera di Sel di Noceto Federica Barbacini e la consigliera regionale Gabriella Meo che si sono espresse contro la presenza dell'allevamento di visoni.


"Nulla di muove dal Comune -dichiara Federica Barbacini- è tutto invariato nel senso che la delibera è stata ritirata e tale è. Siamo qua non certo per andare contro la legge perchè sappiamo benissimo che la legislazione non ha ancora deliberato in materia ma per dare un segnale forte per dire che se le leggi non vanno vanno cambiate. Vedo una buona partecipazione: il messaggio raccoglie moltissime sensibilità". "La maggiore parte di allevamenti di animali di pelliccia -dice Gabriella Meo si muovono sempre in un ambito di illegalità, molto spesso le leggi vengono aggirate perchè la legge dice che l'allevamento non devo chiudere ma solo pagare una multa quindi questo si mette nel conto economico". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Noceto, presidio contro l'allevamento di visoni

ParmaToday è in caricamento