Prostituta uccisa, confessa un 55enne parmigiano: "Non volevo che andasse via"

Ana Maria Stativa, il cui cadavere è stato ritrovato a Bologna in via Varthem la sera del 25 marzo, sarebbe stata uccisa con una pistola per abbattere maiali con un colpo secco alla nuca

Un uomo italiano di 55 anni, originario di Parma, Francesco Serra, sarebbe, secondo quanto si apprende, stato fermato e indiziato di delitto, per l'uccisione di Ana Maria Stativa, giovane 30enne ritrovata cadavere ieri sera sabato 25 marzo in via Varthem a Bologna. L'uomo, portato in custodia dagli agenti della Squadra mobile e interrogato per ore dal Pm Ceroni, avrebbe confessato di aver ucciso la donna perché non voleva che tornasse in Romania per le vacanze di Pasqua. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Si schianta fuori pista: muore sciatore parmigiano di 39 anni

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

Torna su
ParmaToday è in caricamento