Omicidio di Michelle Campos: dimezzata la pena ad Alberto Munoz

La Corte d'Assise d'appello di Bologna ha ridotto la condanna nei confronti del giovane da 30 a 16 anni

Un presidio per Michelle Campos contro il femminicidio

La seconda sezione della Corte di assise di appello di Bologna ha ridotto da 30 a 16 anni la pena nei confronti del 26enne Alberto Munoz, giudicato responsabile dell'omicidio della 20enne Michelle Campos, uccisa a martellate il 4 luglio del 2013. La condanna a 30 anni era stata disposta con il rito abbreviato in primo grado, confermata in secondo grado e poi annullata dalla Cassazione. Secondo le prime informazioni i giudici avrebbero riconosciuto le attenuanti generiche: la giovane età, il fatto che fosse incensurato e la proposta di una sorta di patteggiamento in appello. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Da sabato 23 maggio i parmigiani potranno andare al mare: ma solo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus: le regioni ad alto rischio non riapriranno il 3 giugno

  • Paura in via Emilia Est: auto si ribalta alla rotonda e finisce nel parcheggio dell'Ovs

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

Torna su
ParmaToday è in caricamento