Omicidio di Michelle Campos: dimezzata la pena ad Alberto Munoz

La Corte d'Assise d'appello di Bologna ha ridotto la condanna nei confronti del giovane da 30 a 16 anni

Un presidio per Michelle Campos contro il femminicidio

La seconda sezione della Corte di assise di appello di Bologna ha ridotto da 30 a 16 anni la pena nei confronti del 26enne Alberto Munoz, giudicato responsabile dell'omicidio della 20enne Michelle Campos, uccisa a martellate il 4 luglio del 2013. La condanna a 30 anni era stata disposta con il rito abbreviato in primo grado, confermata in secondo grado e poi annullata dalla Cassazione. Secondo le prime informazioni i giudici avrebbero riconosciuto le attenuanti generiche: la giovane età, il fatto che fosse incensurato e la proposta di una sorta di patteggiamento in appello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Si schianta fuori pista: muore sciatore parmigiano di 39 anni

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

Torna su
ParmaToday è in caricamento