Omicidio di San Prospero: Gabriela e la Kelly uccisi con due coltelli diversi

Nuovi particolari dai risultati di mesi di indagine da parte della Scientifica e della Squadra Mobile

Dopo un lungo lavoro di indagine da parte degli uomini della Scientifica di Bologna e di Parma emergono nuovi particolari sul duplice omicidio di Natale, del quale sono accusati Samuele Turco e suo figlio Alessio, che si trovano ancora in carcere con l'accusa di omicidio volontario. Secondo la ricostruzione degli investigatori le due vittime, Gabriela Altamirano e Luca Manici, detto Kelly, sarebbero stati uccisi con due coltelli diversi. Ci sarebbero anche nuovi elementi a conferma dell'ipotesi della premeditazione. Samuele Turco e suo figlio, secondo questa ricostruzione, avrebbe agito non di impulso ma premeditando il duplice omicidio.  I RISULTATI DELLE INDAGINI 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da sabato 23 maggio i parmigiani potranno andare al mare: ma solo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus: le regioni ad alto rischio non riapriranno il 3 giugno

  • Paura in via Emilia Est: auto si ribalta alla rotonda e finisce nel parcheggio dell'Ovs

  • "La mia prima cena dopo il lockdown: vi racconto com'è andata"

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

  • Coronavirus, tre decessi a Parma e 18 casi in più

Torna su
ParmaToday è in caricamento