Omicidio Habassi: la Procura chiede trent'anni per Del Vasto ed Alberici

La Pm Daniela Nunno ha chiesto le condanne per omicidio premeditato e aggravato dalla crudeltà e dai futili motivi

Torturato e massacrato nella sua casa di Basilicagoiano nella notte tra il 9 ed il 10 maggio del 2016. E' passato poco più di un anno da uno degli omicidi più efferati che si ricordano negli ultimi anni. Una violenza inaudita, una scena da film horror nella prima provincia parmigiana. Tutto perchè l'inquilino, Mohamed Habassi, non pagava l'affitto della compagna di uno dei due arrestati, Luca Del Vasto, ex-titolare del Buddha Bar di Sala Baganza. Per lui e per l'altro parmigiano, Alessio Alberici, la Pm Daniela Nunno ha chiesto la condanna a trent'anni per omicidio premeditato aggravato dalla crudeltà e dai futili motivi. Inferiori le richieste di pena per i quattro rumeni, accusati di omicidio aggravato dalla crudeltà e dal futili motivi ma non della premeditazione: 18 anni per Jonel Vrabie e Jonel Togan, 12 anni per Cristinel Barbu e Valentin Kosma. L'avvocato Giacomo Frazzitta che assiste la nonna del figlio di Habassi, ha chiesto un risarcimento di un milione di euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIRUS CINESE | CASO SOSPETTO A PARMA: donna al Maggiore

  • Collecchio: è morto il bimbo di 5 anni precipitato dalla finestra

  • Pauroso schianto tra auto e camion nella notte a Botteghino: un morto

  • Regionali, a Parma vince la Borgonzoni: Lega primo partito al 36,50%

  • Il voto in provincia: Borgonzoni batte Bonaccini in 42 Comuni su 44

  • Scontro frontale a Botteghino: muore un 33enne di Pilastrello

Torna su
ParmaToday è in caricamento