Pali Italia, incontro fiume all'Upi: prorogata la cassa integrazione

Dopo ore di confronto serrato all'interno delle stanze dell'Unione Industriali di Parma per la vertenza Pali Italia raggiunto l'accordo tra proprietà e sindacati per la proroga della Cassa Integrazione. I lavoratori decidono di interrompere lo sciopero

AGGIORNAMENTI - Un incontro fiume concluso a tarda sera quello tenuto nelle stanze dell'Unione Industriali di Parma per la vertenza Pali Italia tra i vertici dell'azienda e i rappresentanti dei lavoratori. Una lunga trattativa che i delegati sindacali portano avanti da mesi per chiedere la proroga della Cassa integrazione e maggiori tutele per i lavoratori con incentivi per la mobilità volontaria. Dopo il prospetto del taglio di 67 posti di lavoro, in attesa di un passo indietro da parte dell'azienda i lavoratori avevano indetto uno sciopero a oltranza davanti alla sede di Pizzolese che dopo l'esito dell'incontro all'Upi hanno deciso di sospendere temporaneamente. Segnali positivi secondo Meseddi Faouzi: "Il termine della scadenza dei 30 giorni con le istituzioni é stato prolungato dalla Provincia fino martedì 13 maggio. Abbiamo deciso di sospendere temporaneamente lo sciopero perchè abbiamo ottenuto la verbalizzazione della proroga della cassa integrazione e la riduzione del numero degli esuberi. Attendiamo il prossimo incontro alla scadenza della proroga dei 30 giorni per capire i prossimi passi da fare".

Pali Italia, protesta dei lavoratori all'Upi. Ultima possibilità per l'accordo
All'interno delle stanze dell'Unione Industriali di Parma si sta svolgendo l'incontro decisivo per la vertenza Pali Italia. Se oggi non verrà raggiunto l'accordo tra proprietà e sindacati per la proroga della Cassa Integrazione ci sarà il mancato accordo e si apriranno le porte ai 70 licenziamenti annunciati. Dentro i sindacalisti stanno cercando di arrivare ad una soluzione: dopo aver proposto una piattaforma di rivendicazione ora portano avanti la trattativa per cercare di scongiurare gli esuberi. Fuori i lavoratori dell'azienda di Pizzolese, in presidio da una settimana davanti ai cancelli dell'azienda -Primo Maggio compreso- attendono e protestano per le scelte dell'azienda che potrebbero significare -in caso di mancato accordo- il licenziamento per tanti lavoratori che sono impiegati da anni in azienda.



 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Potrebbe interessarti: https://www.parmatoday.it/cronaca/pali-italia-lavoratori-presidio-upi.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/
Parm

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento