rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Parmigiano minacciato dall'ex coinquilino per gli affitti: "Ti spezziamo le gambe, da qui non esci vivo"

Un 43enne sarà processato per tentata estorsione a Rimini: insieme ad alcuni amici aveva minacciato il 40enne residente nella nostra città sul lungomare per chiedere la restituzione di 2 mila euro di debiti

Minacciato dall'ex coinquilino per una questione di affitti arretrati da pagare, Un 40enne di Parma è stato affrontato da un uomo di 43 anni che aveva condiviso con lui l'appartamento fino a poco tempo prima e che chiedeva il pagamento della somma di 2 mila euro. L'uomo residente nella nostra città infatti avrebbe lasciato il 'buco' da pagare al suo coinquilino. La vicenda risale al 2013 quando, i due, avevano affittato un appartamento a Ravenna firmando insieme un regolare contratto dove, sulla carta, si sarebbero dovuti spartire le spese ma poco tempo dopo la vittima, era completamente sparita dalla circolazione lasciando i conti da pagare. 

Nel novembre del 2013, i due si rincontrano casualmente in un locale sul lungomare di Rimini e, il 43enne, affronta il suo ex coinquilino per riavere indietro i soldi. Spalleggiato da alcuni amici il 43enne inizia a minacciare il parmense urlandogli in faccia "Ti spezziamo le gambe, da qui non esci vivo". All'ennesimo rifiuto, l'italiano spaventato chiamò i carabinieri che, arrivati sul posto, trovarno gli opposti schieramenti sul piede di guerra e, l'auto del 40enne, con tutte e quattro le gomme tagliate. Portati tutti in caserma, il 43enne venne indagato per tentata estorsione e, il prossimo novembre, saranno ascoltati i testimoni. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parmigiano minacciato dall'ex coinquilino per gli affitti: "Ti spezziamo le gambe, da qui non esci vivo"

ParmaToday è in caricamento