menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura in via Firenze: tossicodipendente si ferisce con un coltello e minaccia di incendiare la casa

Due ore di tensione la mattina di sabato 16 marzo. L'uomo non ha trovato in casa la sua dose di metadone: i carabinieri sono riusciti a convincere il 43enne a desistere fai suoi intenti

Ore di tensione nella mattinata di oggi, sabato 16 marzo in via Firenze nel quartiere San Leonardo. Un 43enne tossicodipendente si è ferito con un coltello ad un braccio e ha minacciato di incendiare l'abitazione. I carabinieri, che sono arrivati sul posto in forze, sono riusciti a farlo desistere dal suo intento. Dopo aver dialogato con l'uomo infatti lo hanno convinto a farsi medicare e porre fine al suo comportamento minaccioso. Tutto è iniziato ieri notte quando alcuni suoi parenti hanno chiamato i Vigili del Fuoco visto che l'uomo, che ha problemi di tossicodipendenza ed è in cura al Sert, non rispondeva al telefono. Gli operatori del 115 per entrare hanno rotto una finestra visto che nessuno rispondeva al citofono. Il 43enne, che dormiva perché aveva preso una forte dose di tranquillanti, si è svegliato stamattina e si è accorto che in casa non aveva la sua dose di metadone, che assume regolarmente. A quel punto si è agitato e ha iniziato a ferirsi, minacciando poi di incendiare l'abitazione. Si è provocato una grossa ferita al braccio, dalla spalla al gomito. I carabinieri hanno parlato con il 43enne ed hanno chiamato la sorella, che è arrivata sul posto. Nel frattempo i militari hanno delimitato l'area, mettendola in sicurezza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 43 casi e un decesso

  • Cronaca

    Il piano di Patrick: voleva uccidere anche Maria Teresa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento