menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inaugurata la pista ciclo pedonale tra via Navetta e via Po

"Con quest'intervento, che comprende anche il restauro del Ponte dei Carrettieri ed il rifacimento di via Po e piazzale Fiume per un importo di 290 mila euro - spiega l'assessore ai lavori pubblici Michele Alinovi - si concludono, di fatto, le opere principali di ripristino dei danni del torrente Baganza

E' stata inaugurata oggi la nuova pista ciclo pedonale che corre parallela al torrente Baganza e congiunge via Po con via Navetta. Alla cerimonia hanno preso parte il sindaco Federico Pizzarotti, l'assessore ai lavori pubblici Michele Alinovi e l'assessore alla mobilità Gabriele Folli.
“Apriamo, oggi, questo tratto di ciclabile – ha spiegato il primo cittadino – che si collega a quello a valle, dove sono in corso le potature, e costituisce un unico percorso lungo il tratto che costeggia il Baganza. L'intervento intende ridare al quartiere di vai Navetta la possibilità di utilizzare la pista ciclabile dopo l'alluvione del 2014, in vista della realizzazione del nuovo Ponte della Navetta”. La pista rappresenta un intervento promosso dall’assessorato ai lavori pubblici del Comune di Parma, tramite la società di scopo Parma Infrastrutture spa, che ha assegnato l’appalto alla ditta Dallara Costruzioni srl di Varano dei Melegari. Il costo dell’intervento ammonta a 56 mila euro ed è stato attuato nell’ambito delle opere effettuate per il ripristino del ponte dei Carrettieri a seguito dei danni dell’alluvione dell’ottobre 2014, che ha comportato un impegno di spesa per il Comune di oltre 200 mila euro.

“Con quest’intervento, che comprende anche il restauro del Ponte dei Carrettieri ed il rifacimento di via Po e piazzale Fiume per un importo di 290 mila euro – spiega l’assessore ai lavori pubblici Michele Alinovi - si concludono, di fatto, le opere principali di ripristino dei danni del torrente Baganza a seguito dell’alluvione, per quanto di competenza del Comune di Parma, per un importo complessivo di interventi per oltre 4.500.000 euro. Il mio ringraziamento va ai funzionari del Settore Lavori Pubblici e di Parma Infrastrutture, che hanno curato la progettazione e la realizzazione delle opere, oltre ovviamente all’impresa, al Servizio Tecnico di Bacino e alle Piccole Figlie. Ora si attende l’inizio dei lavori del Ponte della Navetta a cura del Provveditorato Opere Pubbliche dell’Emilia Romagna, che sta perfezionando la progettazione esecutiva da mettere a base di gara, confidando in un’accelerazione dei procedimenti amministrativi”
La pista ciclabile ha una lunghezza di circa 350 metri e permette il collegamento (ciclabile e pedonale) di via Navetta con il ponte dei Carrettieri, il percorso alternativo a seguito dell'alluvione era diventato di circa 1 chilometro. Gli interventi eseguiti per la realizzazione della pista ciclo pedonale hanno previsto la preparazione del piano di posa della pavimentazione posto sul culmine dell'argine; la predisposizione dell'impianto di illuminazione della pista; l'allargamento dello sbocco su via Po e la predisposizione di tutti i sotto servizi necessari allo spostamento del grande pilone in cemento di illuminazione pubblica posto in concomitanza dell'uscita della pista su via Po. A questo si aggiungono gli interventi di realizzazione di una staccionata in legno; la predisposizione del fondo della pista, l'asfaltatura e l'eliminazione del pericolo di allagamento nel collegamento tra la nuova pista e l'esistente che proviene da via Polizzi, con contestuale sistemazione della rampa della pista esistente che proviene da via Polizzi.
Si tratta di un nuovo tratto importante, nel quadro generale della viabilità ciclabile della città, in quanto permette al quartiere Montanara di tornare a mettersi in relazione, anche da un punto di vista ciclabile con in quartiere Molinetto, dopo la distruzione del ponte ciclo pedonale della Navetta a seguito dell'esondazione del torrente Baganza del 13 ottobre 2014. Inoltre la nuova pista ciclo pedonale si inserisce in un contesto più ampio della ciclabilità a Parma.
L'assessore alla mobilità, Gabriele Folli, evidenzia “la sinergia che si è colta con Servizio Tecnico di Bacino e Piccole Figlie a seguito del crollo del ponte della Navetta, per approfittare dei lavori di consolidamento dell'argine e creare una via alternativa ciclo-pedonale che non escludesse il quartiere Montanara (e il Campus) dal collegamento con il centro città. Asse ciclabile che negli ultimi anni ha visto forti investimenti dell'amministrazione con il nuovo tratto creato tra via Bramante e il Campus, il tratto iniziato da Campus a Gaione ed alcuni interventi di manutenzione fatti e di prossima realizzazione che vanno a consolidare un asse viario di circa 8 km che collega un polo di attrazione ad alta frequentazione di studenti, lavoratori e sportivi”.
Si tratta, infatti, di un intervento che ha visto la sinergia di azione del Servizio Tecnico di Bacino della Regione che ha effettuato e sta ancora effettuando i lavori lungo l'alveo del torrente Baganza, del Comune di Parma e dell'Istituto Piccole Figlie. Nei prossimi mesi partiranno i lavori per la realizzazione del nuovo ponte della Navetta. La pista ciclo pedonale che viene inaugurata oggi, rimarrà, una volta aperta la nuova infrastruttura, a beneficio della rete ciclabile funzionale al quartiere di via Navetta e via Montanara e sull'asse Centro Città – Campus e collegamenti con gli impianti sportivi presenti in zona: stadio di atletica Lauro Grossi e PalaLottici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento