Cronaca

Spari a Palazzo Chigi, Pizzarotti: "Il Paese non cada in un periodo buio"

Solidarietà ai carabinieri feriti da parte del sindaco Pizzarotti e dei parlamentari del Pd Patrizia Maestri e Giorgio Pagliari. "Solidarietà alle vittime, ma ora basta infiammare il Paese"

"Voglio manifestare la mia solidarietà ai carabinieri, alle forze dell'ordine e ai parenti del carabiniere ferito. Speriamo che sia un episodio isolato, compiuto da una persona esasperata, e che rimanga tale. Il nostro paese ha bisogno di risollevarsi, e non di cadere in un periodo ancora più buio". Lo scrive su Facebook il sindaco 5 stelle di Parma, Federico Pizzarotti. "Un sostegno deciso ai comuni - aggiunge - potrà servire anche per dare risposte concrete ai cittadini nelle difficoltà di ogni giorno".

Piena "solidarietà alle vittime dell'attentato. Ma ora basta infiammare il Paese". E' quanto scrivono in una nota i parlamentari parmigiani del Pd, il senatore Giorgio Pagliari e la deputata Patrizia Maestri. "Il primo pensiero va ai Carabinieri e alla cittadina feriti nell'attentato avvenuto nei pressi di Palazzo Chigi - osservano -: abbiamo scritto al Prefetto di Parma Luigi Viana e al Colonnello Carlo Cerrina, Comandante dei Carabinieri, per inviare, loro tramite, tutta la nostra partecipazione e la nostra solidarietà ai feriti e alle loro famiglie".


A giudizio dei due esponenti del Pd, "saranno le indagini a dire se si tratta del gesto folle di un singolo o di una azione coordinata" ma, aggiungono, questo episodio "sottolinea il clima di esasperata tensione civile e sociale che stiamo vivendo. Lascia sgomenti - continuano Pagliari e Maestri - l'assoluta sincronia con la più grave instabilità politica dal secondo dopoguerra alla quale, dopo 64 giorni, si è cercato di dare soluzione col giuramento del Presidente Enrico Letta e dei suoi ministri". Pertanto, prosegue la nota, l'auspicio dei due parlamentari é che "la gravità del momento spinga tutte le forze politiche, qualunque sia il loro ruolo attuale, ad assumere un atteggiamento responsabile e che l'Esecutivo sia lasciato davvero in condizione di portare a compimento, prima di tutto, le misure economiche e sociali che sono indispensabili per ridare una speranza di crescita e sviluppo. Misure - chiosano Pagliari e Maestri - per restituire ai cittadini la fiducia per il futuro e, nondimeno, per attuare le riforme più urgenti per affrontare la grave crisi istituzionale, economica e sociale che sta devastando il Paese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari a Palazzo Chigi, Pizzarotti: "Il Paese non cada in un periodo buio"

ParmaToday è in caricamento