Noceto, dirigente delle Poste trasferita: l'interrogazione di Tommaso Foti

Un quadro apicale di Poste Italiane Spa di primo livello che ha diretto dal 2006 all’ottobre 2014 l’ufficio postale di Noceto (Pr) "con ottimi risultati, tanto da ricevere premi economici per merito e premi collegati al sistema di incentivazione"

Un quadro apicale di Poste Italiane Spa di primo livello che ha diretto dal 2006 all’ottobre 2014 l’ufficio postale di Noceto (Pr) "con ottimi risultati, tanto da ricevere premi economici per merito e premi collegati al sistema di incentivazione", oltre ad essere stata destinataria, durante tutta la sua carriera lavorativa, "di valutazioni annuali elevate, pari al punteggio di 9 su 10", è stata "trasferita d’ufficio ad altra struttura, senza alcuna motivazione né preventivo colloquio gestionale".

Lo scrive Tommaso Foti (Fdi) in una interrogazione alla Giunta per sapere se la Regione, pur nel rispetto dell'autonomia organizzativa e gestionale di Poste Italiane Spa, "intenda chiedere la revoca dei predetti provvedimenti, rappresentando - in ogni caso - alla direzione centro nord dell'azienda la propria preoccupazione per un modus operandi che mortifica la dignità professionale delle persone coinvolte e lede le regole di comportamento e i principi sanciti dal codice etico aziendale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Montechiarugolo e Lesignano: tamponi e isolamento domiciliare per i famigliari dei contagiati

  • Coronavirus, due nuovi casi a Parma: il bilancio si aggrava e sale a quattro

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • Coronavirus: si cercano le persone a contatto con l'uomo di Lesignano la sera del ballo a Codogno

Torna su
ParmaToday è in caricamento