Poule scudetto, Apolloni: 'Vogliami vincere, soprattutto per i tifosi'

"Dobbiamo avere la forza di guardare sempre avanti e di migliorarsi - spiega il tecnico crociato - questo è l'obiettivo che un calciatore deve sempre avere, bisogna dare continuità a quello che abbiamo fatto quest'anno.

Dal nostro inviato

Il Parma è pronto a salire sul pullman, i giocatori arrivano alla spicciolata carico per un altro viaggio. Direzione Poule Scudetto, prima tappa Il Gubbio a San Sepolcro. Si gioca in campo neutro e senza pubblico per via della sanzione comminata alla squadra umbra per l'invasione di campo dopo la promozione. "Giocare senza pubblico - dice Apolloni in conferenza stampa - non è bello, come se fosse una gara di allenamento. Giocheremo però per i tifosi, vogliamo vincere e tornare nel nostro stadio il 29 dove ci sarà l'apporto di tutti, come è sempre stato in questa stagione". E dove presumibilmente, stando alle regole, ci sarà anche la consegna del trofeo di Serie D stravinto dal Parma con tre giornate di anticipo. Apolloni non vuole distrazioni, la squadra è proiettata verso il terzo obiettivo stagionale, "che non conta nulla a livello di qualificazioni, di punti, ma che è comunque una cosa prestigiosa. Giocare con lo scudetto sulla maglia l'anno prossimo sarebbe il top". Bisogna battere il Gubbio, formazione ostica dotata di una difesa granitica che nel girone di ritorno ha condotto una cavalcata importante recuperando sette punti alla prima e addirittura lasciandosela indietro a undici. "Dobbiamo avere la forza di guardare sempre avanti e di migliorarsi - spiega il tecnico crociato - questo è l'obiettivo che un calciatore deve sempre avere, bisogna dare continuità a quello che abbiamo fatto quest'anno. Arriviamo a questo appuntamento con qualche defezione fisica, mancheranno giocatori importanti ma ci saranno gli altri pronti per fare bene".

Gigi, che a Gubbio è stato solo di passaggio, se l'è studiata bene, "loro sono una squadra organizzato, stanno bene e sui calci piazzati hanno un'ottima organizzazione. Hanno esterni bravi e davanti tre o quattro attaccanti interessanti, uno che fa sponde e attacca la profondità. Io direi che si avvicina molto alla Sammaurese come squadra". Non ci sarà Lauria, frenato da un problema al polpaccio, ma non è l'unico. "Per quanto riguarda Saporetti beh, si sta riaggregando, vengono tutti a San Sepolcro, mi hanno chiesto espressamente di poter prendere parte alla trasferta, anche Benassi che si è fatto male e che di fatto ha terminato la stagione in anticipo. Il gruppo è stato importante, all'inizio dell'anno avevamo chiesto ai ragazzi di mettere da parte l'io e di pensare a noi, ci siamo riusciti. Musetti ha un problema che gli ha impedito anche di giocare ultimamente, sarà a posto dalla prossima partita. Agrifogli si è fermato durante il riscaldamento contro la Sammaurese. Lauria ha avuto un affaticamento al polpaccio, deve stare a riposo. L'unico a disposizione tra gli acciaccati dovrebbe essere Cacioli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È un po un antipasto di Lega Pro, "in cui avremo la possibilità di confrontarci con squadre strutturare e giocare a viso aperto con rose attrezzate e che vogliono vincere. È una cosa buona per il Parma, perché in altre occasioni sono uscite partite non belle anche perché gli altri ci aspettavano. Noi vorremmo vincere, faremo di tutto per portare a casa il risultato. Il Gubbio è tosto dietro e noi dobbiamo essere bravi a sfruttare le occasioni, imparare a essere cinici e stare attenti. I miei giocatori sono carichi, Baraye non aveva fatto benissimo? Lui sa che ora ha una grande occasione e che giocare bene lo avvantaggia anche in vista del prossimo anno. Abbiamo parlato con Yves in settimana, parliamo sempre, è carico e so che posso fare affidamento su di lui". A proposito del prossimo anno, Apolloni non ne vuole ancora sentire parlare. "C'è prima lo scudetto, poi deve essere riconfermato il tecnico e alla fine sceglieremo i giocatori. Non abbiamo parlato di niente con la società, ho letto e sentito che io sarei l'allenatore anche del prossimo anno, ma la società non mi ha detto ancora niente. Probabilmente ci incontreremo a fine stagione, ora pensiamo solo a vincere lo scudetto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sepe cuore d'oro: non chiede gli affitti ai suoi inquilini

  • Coronavirus - Parma piange altri 14 morti, 48 nuovi casi: il totale arriva a 2.365

  • Coronavirus: muore a 60 anni l'attivista dei 5 Stelle Cinzia Ferraroni

  • Coronavirus, Parma piange altri 25 morti e 118 nuovi casi: il totale supera i 2.200

  • Coronavirus: muore a 54 anni Roberto Bocchi

  • Coronavirus, manca la manodopera per la coltivazione dei pomodori: ecco come candidarsi

Torna su
ParmaToday è in caricamento