Prende a pugni i carabinieri in un bar di via Savani: 43enne in manette

La donna ha cercato di sottrarsi al controllo: ora si trova ai domiciliari in attesa del processo

Ha reagito ad un tentativo di controllo all'interno di un bar da parte dei carabinieri, sferrando contro di loro calci e pugni. Una donna di 43 anni è stata arrestata nella serata di ieri, giovedì 28 agosto, con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Il grave episodio è avvenuto in via Savani a Parma: la 43enne, residente a Parma e originaria di Bari, ha deciso di sottrarsi al controllo dei carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile che si trovavano sul posto per alcune verifiche all'interno del locale. Ad un certo punto la 43enne, che ha alle spalle alcuni precedenti di polizia, si è scaraventata contro i militari, colpendoli con calci e pugni. I carabinieri sono riusciti a bloccarla: attualmente si trova agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima. I carabinieri hanno riportato alcune lesioni - un trauma cranico facciale - guaribili in cinque gironi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento