menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bonsu, teste in aula: "Vidi un uomo armato che mi sembrava un pazzo"

S.C., giornalista, presente quel giorno al Parco: "Non pensavo fosse un'operazione di polizia. Non c'erano divise e nessuno lo ha dichiarato: non ho mai visto le forze dell'ordine agire in questo modo"

"Ho visto correre un uomo vestito di scuro con la pistola in pugno e il braccio armato sollevato verso l’aria, mi sono spaventata e con me si sono spaventate tutte le altre persone presenti". Così la teste S.C. nell’aula del processo agli otto vigili accusati di aver pestato, sequestrato, insultato e umiliato Emmanuel Bonsu Foster, il ragazzo ghanese arrestato per errore nel corso di un’operazione antidroga della polizia municipale di Parma. "Io ho pensato che non si trattasse di un’operazione di polizia perché non ho sentito nessuno intimare l’alt oppure estrarre un tesserino di riconoscimento all’indirizzo della persona che stavano inseguendo", ha continuato la testimone.

S.C. ha spiegato di essere una giornalista professionista e di avere in passato seguito operazioni di polizia. "Non c’erano divise, non c’erano segni di riconoscimento - ha detto - e francamente, data anche la mia esperienza, posso dire di non aver mai visto forze dell’ordine agire in questo modo. Ho pensato che sarebbe stato opportuno chiamare la polizia perché quella persona armata mi aveva dato l’impressione di essere uno spostato, ovvero un pazzo".


La testimone ha inoltre dichiarato che la stessa impressione l’hanno avuta le altre persone presenti, tra cui alcuni uomini che hanno deciso di lasciare la zona del parco Falcone e Borsellino dove stava avvenendo l’arresto di Emmanuel Bonsu. Al termine la teste ha spiegato di essersi allontanata con le sue due bambine verso l’uscita del parco pensando "solo all’incolumità delle figlie". Dopo la testimonianza della donna il giudice Paolo Scippa ha chiesto di depositare agli atti del processo un manuale operativo delle forze di polizia giudiziaria, allo scopo di verificare quale debba essere il comportamento dei pubblici ufficiali in analoghe situazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento