Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

"Prudenza nelle riaperture: tenere chiusi impianti sciistici e palestre"

Gli esperti del Comitato Tecnico Scientifico frenano anche sulle ipotesi di riapertura di cinema e impianti sciistici

Il Comitato Tecnico Scientifico ribadisce la cautela in merito alla possibilità di riaprire gradualmente alcune attività a partire dal 5 marzo: dalla ristorazione anche a cena agli spazi come palestre e piscine. Le indicazioni del Cts, infatti, non cambiano rispetto alle scorse settimane. 

Gli esperti del Comitato Tecnico Scientifico hanno infatti frenato sulle riaperture di ristoranti e bar dopo le ore 18, segnalando il rischio contagi, specie alla luce delle nuove varianti. "Abbiamo rappresentato al presidente del Consiglio i dati e i numeri, noi siamo prudenti, ma non abbiamo descritto una situazione di catastrofe imminente", ha detto Agostino Miozzo, coordinatore del Cts, al termine della riunione. "Non abbiamo parlato di riaperture, se ne parlerà in un'altra occasione", ha aggiunto, anche se è noto che gli esperti sono stati finora contrari al semaforo verde a impianti da sci, cinema e palestre. Venerdì ci sarà il nuovo monitoraggio, "poi vedremo", ha aggiunto, anche se lo scenario di una zona arancione nazionale, ventilata da qualcuno, sembra tuttavia restare al momento solo un'ipotesi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Prudenza nelle riaperture: tenere chiusi impianti sciistici e palestre"

ParmaToday è in caricamento