"Quando il Conquibus arriva per noi va bene": le indagini sui legami tra medici e aziende farmaceutiche

Gianfranco Di Sario, Comandante dei Nas di Parma ricostruisce l'inizio del lavoro investigativo che ha portato alle misure cautelari nei confronti di Franco Aversa e di altre dieci persone, tra medici e esponenti di case farmaceutiche

Terremoto nella sanità di Parma. Dopo Pasimafi oggi è ora di "Conquibus": due arresti, altre 9 misure cautelari e 36 indagati. Gianfranco Di Sario, Comandante dei Nas di Parma ha ricostruito l'inizio delle indagini, che hanno portato agli arresti e alle misure cautelari nei confronti dei medici, dei professionisti e degli esponenti delle aziende farmaceutiche. 

"L'indagine è partita nel 2015 ed è nata a partire dalla denuncia di un medico che opera nell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Fondamentalmente è stato evidenziato uno scambio di denaro tra la società provider di Perugia e il principale indagato, ovvero il direttore della struttura complessa Ematologia e Centro trapianti midollo osseo. Il trasferimento immotivato di denaro ha richiesto un approfondimento, che è durato a lungo: dopo le verifiche abbiamo registrato un'indebita gestione tra le società provider: sono emersi rapporti che baupassavano il rapporto del provider ed erano intrattenuti direttamente dal medico con modalità 'spicciola'. Il nome delle indagini deriva da una battuta del medico che si è rapportato con rappresentanti della casa farmaceutica: quello che importa è il ‘conquibus’, la somma di denaro". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Allerta meteo arancione per temporali, temperature in picchiata

  • Coronavirus, a Parma zero decessi e zero contagi

Torna su
ParmaToday è in caricamento