rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca

Rapina un negozio di abbigliamento in centro, poi picchia l'addetto alla sicurezza: arrestato 21enne

Il giovane tunisino ha rubato un vestito ed è uscito in strada, poi è tornato ed è aggredito la guardia giurata: bloccato dai carabinieri, arrivati sul posto in pochi istanti

I carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia carabinieri di Parma, durante il pomeriggio del 25 agosto 2022 hanno proceduto all’arresto in
flagranza di reato di un tunisino 21enne, senza fissa dimora, con precedenti di polizia, resosi responsabile del reato di rapina. In particolare i carabinieri intervengono su richiesta pervenuta al numero d’emergenza 112 ad opera di un esercente commerciale sito in pieno centro, poiché personale addetto alla sicurezza stava discutendo con un uomo che aveva cercato di allontanarsi dal negozio con merce non pagata.

Arrivati velocemente sul posto i carabinieri accertano che il tunisino era addirittura uscito dal negozio con merce non pagata. Invitato a entrare nuovamente nel negozio, per verificare la situazione ed eventualmente regolarizzare una eventuale dimenticanza, il 21enne ha colpito con una violenta spinta l’addetto alla sicurezza fuggendo via, ma venendo raggiunto e bloccato e arduamente trattenuto fino all’arrivo dei carabinieri, poiché per tentare una nuova fuga aveva colpito più volte l’addetto alla sicurezza al torace, alle spalle e al collo, fortunatamente senza riportare lesioni.

Sottoposto a perquisizione il giovane è stato trovato in possesso di un capo di abbigliamento rubato e di un pezzo di hashish da 6 grammi e 85 euro in contanti, assolutamente sufficienti per pagare la merce rubata. Lo stupefacente è stato conseguentemente sequestrato, unitamente al denaro, ritenuto frutto dello spaccio di droga, in quanto lo straniero annovera diversi precedenti penali, oltre ad essere sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nella Provincia di Parma emesso dal GIP del Tribunale di Parma a seguito di una recente indagine conclusa, proprio per spaccio di stupefacenti, dalla Stazione carabinieri di Parma Centro in collaborazione con la polizia locale. 

Lo straniero è stato quindi arrestato in flagranza per aver commesso il reato di rapina, ma contestualmente deferito in stato di libertà per non aver rispettato la misura cautelare cui è sottoposto e per non aver lasciato il territorio dello Stato, avendo ricevuto l’ordine di espulsione già dal settembre 2021. Nelle more del rito per direttissima, lo stesso è stato trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Provinciale di Parma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina un negozio di abbigliamento in centro, poi picchia l'addetto alla sicurezza: arrestato 21enne

ParmaToday è in caricamento