menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Armati di pistola tentano due rapine in piazzale Santa Croce, poi sparano un colpo in aria: in manette due 25enni

L'episodio è avvenuto la notte del 13 maggio: due persone sono state aggredite e minacciate. Le Volanti della polizia hanno arrestato i banditi in flagranza di reato: a bordo dell'auto è stata trovata l'arma, modificata artigianalmente

Hanno seminato il panico in Oltretorrente nella notte del 13 maggio, servendosi di una pistola scacciacani, modificata artigianalmente per renderla pericolosa: due 25enni sono stati arrestati dai poliziotti delle Volanti in flagranza di reato per tentata rapina aggravata in concorso ed ora si trovano nel carcere di via Burla. Il gravissimo episodio è avvenuto in piazzale Santa Croce verso le ore 2: nel corso della nottata due giovani sono stati avvicinati dai due aggressori, che si trovavano a bordo di un'auto nera. I due, dopo aver chiesto droga ed aver avuto una risposta negativa, hanno estratto la pistola minacciando i ragazzi, che sono riusciti a divincolarsi e a scappare, avvertendo subito dopo i poliziotti che stavano effettuando alcuni controlli in via d'Azeglio.

Aggredito e minacciato con la pistola: spari in piazzale Santa Croce

Gli agenti, a quel punto, hanno cercato di identificare l'auto mentre un altro uomo li ha fermati, riferendo di essere stato appena avvicinato da due giovani a bordo di un'auto nera che, avevano tentato di rapinarlo, sempre nella zona di piazzale Santa Croce. In particolare la vittima dell'aggressione, alla quale i due avevano chiesto dei soldi, è stata tenuta ferma per la maglietta da uno dei due, mentre l'altro lo minacciava con la pistola. La persona aggredita è riuscita poi a scappare ma uno dei due malviventi, a quel punto, ha sparato un colpo in aria. I poliziotti, che hanno raccolto le testimonianze dei giovani aggrediti e la descrizione dei banditi, hanno perlustrato la zona ed hanno individuato l'auto.

In auto la pistola scacciacani modificata artigianalmente

La perquisizione ha portato al ritrovamento dell'arma: una pistola, del tutto simile ad un'arma vera, ottenuta dalla modifica artigianale di una pisola scacciacani. Anche le cartucce, che sono state trovate all'interno del mezzo, erano state modificate. Nel baule sono stati trovati alcuni monili d'oro e dei petardi, dai quali probabilmente i due avevano preso la polvere da sparo per modificare la pistola. Per i due 25enne è scattato l'arresto per rapina aggravata in concorso mentre il conducente è stato anche denunciato per porto abusivo d'arma e ricettazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma quasi 100 casi ma ci sono 7 decessi

  • Cronaca

    Vendeva cocaina in strada, arrestato nigeriano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento