Borgo Palmia: rifiuti abbandonati davanti alla chiesa San Tiburzio

Macchinari d'ufficio e una sedia con rotelle abbandonati davanti all'ex luogo di culto ora sconsacrato nel cuore del centro storico a pochi passi da Piazza Garibaldi

Rifiuti abbandonati davanti a San Tiburzio

Il problema dell'abbandono di rifiuti speciali o ingombranti a Parma non riguarda solo i quartieri periferici o l'Oltretorrente, ma anche il centro. Lo dimostrano le immagini scattate questa mattina in borgo Palmia, di fronte alla chiesa di San Tiburzio, a pochi passi da Piazza Garibaldi. Nel cuore del centro storico qualcuno ha pensato di abbandonare una sedia con rotelle e macchinari d'ufficio proprio quasi di fronte al portone del luogo di culto ora sconsacrato, risalente al 1720.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • A Parma vietate le feste e lo sport amatoriale: mascherina in casa con i non conviventi

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento