Riorganizzazione del Comune, i sindacati: "Compito del nuovo sindaco"

La Rsu del Comune insieme a Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto che sia ritirata la proposta di modifica alla macrostruttura municipale elaborata dal commissario straordinario Ciclosi

Comune di Parma

FP CGIL, FP CISL e UIL FPL, congiuntamente alla RSU del Comune di Parma, hanno richiesto alla delegazione trattante di parte pubblica di ritirare la proposta di modifica della macrostruttura del Comune di Parma. Tale richiesta è stata motivata dall'imminenza della scadenza elettorale e dal breve periodo che il Commissario Straordinario avrà ancora a disposizione per esercitare il proprio ruolo.

"Nel merito - comunicano in una nota - le organizzazioni sindacali e la RSU hanno anche apprezzato alcuni elementi di novità, quali la divisione tra le funzioni di direttore del personale e di direttore finanziario, l'individuazione di una struttura per la lotta all'evasione fiscale, la creazione di un'avvocatura per risparmiare sulle spese legali. Queste proposte tuttavia, seppur valutate positivamente, non sciolgono i nodi principali che il futuro Sindaco dovrà affrontare sulla riorganizzazione della struttura comunale, in particolare per quanto concerne il ruolo delle partecipate e le loro funzioni.

Sauro Salati (FP CGIL), Annalisa Albertazzi (FP CISL) e Gerry Ferrara (UIL FPL) ritengono che il ruolo delle partecipate debba essere ridotto ai minimi termini con una progressiva reinternalizzazione delle funzioni, salvo quelle specificamente stabilite per legge (vedi ADE).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa tematica, tuttavia, non può essere affrontata da un Commissario; sarà il futuro sindaco a doverla prendere in mano, anche se sul piano dei risparmi FP CGIL, FP CISL e UIL FPL avrebbero apprezzato una ulteriore riduzione del numero delle società partecipate sin da ora, una riduzione del numero dei CDA e un accorpamento nella nuova struttura al Duc per risparmiare in canoni di affitto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento