menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba un'auto, inseguito dalle volanti minaccia i poliziotti con uno scalpello: arrestato

Finisce nei guai un albanese, trovato con della droga nell'auto

Sabato in viaTraversetolo, zona Botteghino, a seguito di una segnalazione pervenuta attraverso il sistema di rilevazione automatico delle targhe, gli uomini delle Volanti hanno notato una Fiat 500 di colore nero con tetto bordeaux, oggetto di furto nella notte del 10 dicembre. Nonostante l’intimazione dell’Alt e la segnalazione con i sistemi di emergenza, l'auto non si è fermata. Anzi, ha aumentato la velocità e, una volta raggiunta dalla Volante, si è allargata repentinamente sulla corsia di sorpasso, tagliando la strada agli operatori.

Ne è scaturito un inseguimento che ha visto il coinvolgimento di un'altra volante, che ha bloccato il conducente che intanto aveva imboccato via Salvini arrestando la marcia. Raggiunto dagli operatori, l’uomo non si è rassegnato alla cattura, ha aperto lo sportello e ha afferrato uno scalpello da legno custodito sul sedile del passeggero, brandendolo minacciosamente all’indirizzo degli operatori. I poliziotti lo hanno disarmato e bloccato per poi tradurlo, insieme al mezzo, presso gli uffici della Questura. La perquisizione dell’automezzo ha permesso il rinvenimento di una modica quantità di stupefacente ed evidenziato i segni di una recente assunzione degli stessi. Da accertamenti in banca dati in uso alle forze di polizia si è riuscito immediatamente a risalire alla proprietà del mezzo, noleggiato presso una nota società e sottratto all’utilizzatore nella nottata del 10 dicembre mentre era parcheggiato sotto la sua abitazione. 

All’esito dei controlli e degli atti di rito, privo di qualsiasi residenza in Italia, stante il fondato pericolo di fuga ed i gravissimi indizi di colpevolezza, è stata adottata la misura precautelare del fermo. Per il cittadino albanese è scattata la traduzione presso la casa circondariale di Parma. Il mezzo invece è stato posto a disposizione del proprietario per la restituzione. L’Autorità Giudiziaria ha convalidato la misura già adottata e, riconosciute le esigenze cautelari nei confronti dell’uomo, ha disposto la misura cautelare della custodia in carcere in attesa del giudizio di merito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

Attualità

Blok 30, il nuovo centro polifunzionale di Parma

Attualità

Scuole: a Parma riapriranno il 18 gennaio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 56 nuovi contagi e 2 morti

  • Cronaca

    Covid: a Parma e provincia vaccinate quasi 14.500 persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento