rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Cronaca

Calcioscommesse, Sartor non risponde alla procura federale

L'ex difensore gialloblu, ai domiciliari nella sua casa alle porte di Parma, ha deciso di non rispondere ai magistrati. Secondo la procura Sartor sarebbe stato il contabile del gruppo

Luigi Sartor - ex giocatore di Parma, Inter e Roma coinvolto nell'inchiesta del Calcioscommesse - non ha risposto alle domande dei magistrati sportivi che oggi si sono recati nella sua abitazione alle porte di Parma per interrogarlo. Secondo quanto si apprende, l'ex calciatore - agli arresti domiciliari - avrebbe sostenuto che la sua posizione nella vicenda può essere chiarita anche solo con la lettura dei documenti trasmessi alla stessa Procura Federale dai magistrati di Cremona.
Secondo i magistrati lombardi, l'ex difensore del Parma sarebbe stato il contabile del gruppo di Bologna, con al vertice l'ex bomber della nazionale Beppe Signori, e avrebbe inoltre curato i rapporti con il gruppo di Singapore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse, Sartor non risponde alla procura federale

ParmaToday è in caricamento