menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Logistica, sciopero alla Dhl: la polizia sgombera il presidio ai cancelli

Un lavoratore: "Siamo corrieri ma svolgiamo anche mansioni da magazzinieri, non previste nel contratto. La cooperativa ha deciso di mostrare i muscoli invece che concordare con noi un incontro"

Sono scesi in sciopero davanti alla sede della Dhl di Parma in via Leonardo Sciascia perchè la cooperativa che gestisce il servizio corrieri, secondo quanto riferito dai sindacalisti e dai lavoratori, non ha concesso un incontro per l'apertura di una trattativa sindacale. Nella mattinata di ieri, 6 febbraio, alcuni corrieri che lavorano per Dhl, che si sono recentemente iscritti al sindacato Adl Cobas, hanno portato avanti uno sciopero a partire dalle 8.30 di mattina, davanti ai cancelli. Nel corso della mattinata polizia e carabinieri in antisommossa si sono portati sul posto, hanno accerchiato i lavoratori e li hanno costretti ad abbandonare il blocco dei camion che stavano portando avanti. 

Video - Le ragioni della protesta 

La testimonianza di un corriere

"Abbiamo deciso di fare sciopero -ci racconta uno dei lavoratori in sciopero- perchè avevamo un contratto che ci inquadrava come corrieri, ovvero come conducenti dei furgoni ,ma in realtà svolgevano delle attività in magazzino, che non erano previste nel contratto. Abbiamo fatto presente la situazione alla cooperativa e a Dhl ed abbiamo avuto qualche tentativo di risposta che in realtà puntava a tamponare il momento di rabbia per farci ritornare a lavorare. Visto che non abbiamo avuto una risposta ai nostri problemi abbiamo deciso di andare dal sindacato. Alcuni magazzinieri che lavorano dalle 6 alle 8 ma in realtà il lavoro di magazzinieri lo facciamo noi: se ci sono dei ritardi ce la sbrighiamo noi e per queste attività, non previste, non abbiamo retribuzione. C'è poi la questione della non retribuzione del lavoro straordinario. In altri cantieri i ragazzi prendono 5 euro netti al mattino e 8 euro alla sera per il carico e lo scarico dei furgoni: questa sarebbe anche una nostra richiesta ma per ora non abbiamo avuto nemmeno la data per un incontro. Oggi invece hanno tirato fuori i muscoli, invece di trattare". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 125 nuovi contagi e un morto

  • Cronaca

    Parma da oggi in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento