Comune di Parma: la rabbia dei dipendenti. Lunedì sarà sciopero unitario

Lunedì 5 maggio le organizzazioni sindacali hanno dichiarato lo sciopero unitario dei dipendenti del Comune di Parma. Dopo le lunghe trattative degli ultimi mesi l'accordo non è stato raggiunto, i lavoratori sono sempre più in rotta con l'Amministrazione Comunale a guida 5 Stelle

Lunedì 5 maggio le organizzazioni sindacali hanno dichiarato lo sciopero unitario dei dipendenti del Comune di Parma. Dopo le lunghe trattative degli ultimi mesi l'accordo non è stato raggiunto, i lavoratori sono sempre più in rotta con l'Amministrazione Comunale a guida 5 Stelle e le rappresentanze sindacali hanno proclamato lo sciopero. Sauro Salati, segretario della Funzione Pubblica della Cgil, animatore delle lotte degli ultimi mesi ha spiegato così, stamattina durante l'assemblea alla Colombofila, la situazione dei dipendenti: "E' come essere in un banco di nebbia di notte". I dipendenti contestato al Comune la scarsa trasparenza mentre gli agenti della Polizia Municipale temono riduzioni di stipendio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LO SCIOPERO: I SERVIZI GARANTITI. E’ pervenuta una comunicazione con la quale FP CGIL, FP CISL, UIL FPL, DICCAP e SULPM hanno indetto uno sciopero di tutto il personale del Comune di Parma.Verranno comunque garantiti i servizi minimi essenziali: Servizi Demografici – Stato Civile: denunce nascite e decessi; Polizia Municipale: pronto intervento per incidenti e situazioni di emergenza, Centrale Operativa; Scuole Comunali dell’Infanzia e Asili Nido: ogni plesso ha provveduto a comunicare tempestivamente ai genitori che in tale giornata a causa dello sciopero potrebbe non essere garantito il regolare funzionamento del servizio; Servizi Sociali: l’Assistenza Domiciliare agli Anziani sarà garantita dalle Cooperative e rimarranno attivi il Centro Ascolto Caritas per quanto riguarda l’Area Adulti e Immigrazione e il pronto intervento a tutela dei minori per quanto riguarda l’Area Minori; Servizio Politiche per i Disabili: non sarà garantita la presenza del personale socio-educativo-assistenziale in servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento