Scuola Europea, intesa Stt e Ati: il 5 febbraio riparte il cantiere

Pietro Conca, in rappresentanza di Stt Holding e Massimo Mion, in rappresentanza dell'Ati Coge-Unieco, hanno firmato l'atto di transazione che apre la strada alla riapertura del cantiere. A dare l'ufficialità è il Comune stesso

I lavori della Scuola Europea possono proseguire. Pietro Conca, in rappresentanza di Stt Holding e Massimo Mion, in rappresentanza dell'Ati Coge-Unieco, hanno firmato l'atto di transazione che apre la strada alla riapertura del cantiere. A dare l'ufficialità è il Comune stesso che tramite un comunicato stampa dichiara che "i lavori riprenderanno ufficialmente il 5 febbraio, ma già in questi giorni è in corso l’attività preparatoria. Il termine dei lavori è previsto per il 30 giugno prossimo". I dettagli dell'accordo verranno resi noti nei prossimi giorni tramite una conferenza stampa congiunta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento