Scuole dell'Infanzia, il Comitato famiglie protesta: "Non sono state pubblicate le liste d'accesso"

"Siamo al 15 giugno e le famiglie di Parma non sanno se i propri figli siano stati ammessi al servizio. Sembrano non essere chiari né i tempi, né le modalità di restituzione degli sconti 2013"

Asili nido e Scuole per l'Infanzia. Il Comitato Famiglie protesta: non sono state pubblicate le liste d'ingresso. "Avevamo promesso che saremmo rimasti vigili e “collaborativi” -dichiara il Comitato Famiglie di Parma- ad osservare ciò che accadeva in Comune in tema di Politiche familiari ed educative, raccogliendo le segnalazioni che ci sarebbero arrivate dalle famiglie aderenti al Comitato. Purtroppo, a meno di un mese da quella promessa, siamo costretti ad intervenire, su richiesta di tante famiglie, per segnalare quello che sta succedendo in tema di liste d’ingresso ai servizi educativi e dell’infanzia ed applicazione della “famosa scontistica” introdotta dopo la soppressione del Quoziente Parma.

Alla data odierna non risultano né pubblicate, né comunicate alle famiglie, le liste di ingresso sia dei Nidi, sia delle Scuole dell’Infanzia; siamo al 15 giugno e le famiglie di Parma non sanno se i propri figli siano stati ammessi al servizio, né tanto meno in quale struttura. Mai successo di arrivare a questa data con la totale incertezza.

Crediamo si possa capire lo sconforto e l’indecisione di chi, a metà Giugno, si trova nella completa incertezza sulla possibilità di usufruire di un servizio pubblico, in quale sede, a quali costi o se, viceversa, dovrà cercare altra sistemazione per i propri figli. Come se non bastassero tutte le incertezze economiche e lavorative che caratterizzano questo periodo. Questo dato traspare chiaramente da una verifica che abbiamo fatto tra i nostri aderenti, più del 40% non ha ancora deciso cosa farà nel prossimo anno… e il tempo stringe.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nello stesso tempo vogliamo sottolineare che ancora sembrano non essere chiari né i tempi, né le modalità di restituzione degli sconti 2013 alle famiglie. Ricordiamo che il non dovuto, a seguito della proditoria soppressione del Quoziente Parma, è stato pagato a partire da Febbraio 2013 ed, ad oggi, non è dato sapere quando verrà restituito. Nel frattempo apprendiamo che il Comune ha stanziato nuovi fondi per altri soggetti che operano nella comunicazione e continuiamo ad auspicare che questi nuovi comunicatori li aiutino almeno a meglio rapportarsi con le famiglie". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

  • Influenza: a Parma il primo caso in un bimbo di 9 mesi

  • Coronavirus: a Parma 15 nuovi casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento