menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrati oltre 1.000 chili di finti Salami e Coppe di Parma: una denuncia per frode in commercio

Azione del Reparto Tutela Agroalimentare Carabinieri in due aziende in provincia di Parma: dal 2016 siano già stati commercializzati 4000 chilogrammi di coppa stagionata generica, rivenduta con riferimenti alla “Coppa di Parma I.G.P.”

Il Reparto Tutela Agroalimentare Carabinieri (R.A.C.) di Parma, nel corso di alcuni controlli per verificare la regolarità di prodotti ad indicazione geografica certificati, ha sequestrato, presso due aziende in provincia di Parma: 791 confezioni di “Salame di Parma” e “Salame Gentile di Parma”, oltre a 64.952 etichette per il confezionamento, evocanti indebitamente la denominazione protetta “Coppa di Parma”. Sono state sequestrate anche 458 coppe stagionate prive di etichette, per complessivi 900 chilogrammi, poiché in modo fraudolento facevano esplicito riferimento alla “Coppa di Parma I.G.P.”, oltre a 8.500 etichette che richiamavano i prodotti tutelati “Prosciutto di Parma” e “Coppa di Parma” e 25 bobine dei marchi riprodotti.

Dalla documentazione acquisita è emerso come dal 2016 siano già stati commercializzati 4000 chilogrammi di coppa stagionata generica, rivenduta con riferimenti alla “Coppa di Parma I.G.P.”. Il titolare è stato denunciato per frode in commercio. Complessivamente sono state elevate sanzioni per un valore di 16.000,00 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, 76 nuovi casi e 3 morti

  • Cronaca

    Covid: a Parma e provincia riaprirà un ristorante su due

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per i genitori dei minori disabili

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento