Blitz dei Nas: sequestrate 6 tonnellate di gelati scaduti

La maxioperazione dei carabinieri di Parma ha portato ad individuare aromi per un valore di 30 mila euro destinati alla produzione di gelati: scoperte anche 700 forme di formaggio irregolare

Erano scaduti da tre anni gli aromi che una nota azienda di Reggio Emilia utilizzava per la produzione dei suoi gelati. Frutta secca, yogurt in polvere, cacao, purea di frutta. I carabinieri del Nas di Parma ne hanno sequestrate circa sei tonnellate, per un valore di 30 mila euro, contestando al titolare dell'azienda sanzioni per diverse migliaia di euro. Nell'ambito dei controlli sulle aziende di prodotti tipicamente estivi, i militari hanno anche sequestrato in un caseificio del Reggiano 700 forme di formaggio irregolare, circa 30 tonnellate, per un valore di 200 mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

  • Il contagio si espande: 13 nuovi casi nelle scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento