Cronaca Centro / Piazza Garibaldi

Sfratti, Diritti in Casa: "Il bando non funziona". Domani presidio in piazza

In Piazza Garibaldi dalle 17 nuova protesta degli sfrattati. Gli attivisti della Rete Diritti in Casa: "Il bando non è efficace, dipende tutto da parere dei proprietari. Nessuno ha ottenuto la proroga di 3 mesi"

Sfratti ed emergenza abitativa. Il bando d'emergenza per l'erogazione di contributi che avrebbe dovuto permettere una sorta di congelamento dei provvedimenti di sfratto, proposto dall'amministrazione comunale, non sembra funzionare. Almeno stando alle parole della Rete Diritti in Casa, che segue numerose famiglie su cui pende un provvedimento di sfratto esecutivo. Intanto domani, sabato 22 dicembre alle ore 17 in piazza Garibaldi ci sarà un nuovo presidio contro gli sfratti. Dopo il presidio del 16 novembre che si trasformò in un corteo verso la Prefettura la Rete Diritti in Casa sarà in piazza per chiedere il blocco degli sfratti. Alla sera, presso la Casa Cantoniera di via Mantova ci sarà un cena solidali per gli sfrattati.

"Pochi giorni -scrive la Rete Diritti in Casa- dopo la manifestazione per il blocco degli sfratti del 16 novembre le istituzioni locali hanno emanato un bando che in teoria avrebbe dovuto garantire contributi e proroghe “per consentire alle famiglie sotto sfratto di” respirare”, facendo in modo, sempre secondo le dichiarazioni ufficiali, di venire incontro alle situazioni più difficili. Il tavolo interistituzionale che ha definito il bando ha voluto precisare che il blocco degli sfratti non era possibile e che il bando proposto sarebbe stato efficace nell’alleviare il peso degli sfratti per tante famiglie.


Pur non condividendo la scelta, allo sportello informativo della Rete Diritti in Casa abbiamo consigliato a decine di famiglie sotto sfratto di partecipare al bando. Il problema fondamentale è però che le possibilità di proroga degli sfratti che il bando prevede sono tutte incentrate sull’accettazione della proroga da parte dei proprietari e la nostra valutazione sull’efficacia del bando è del tutto negativa considerato che nemmeno uno dei casi da noi seguiti ha potuto ottenere la proroga fino a tre mesi prevista dal bando".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfratti, Diritti in Casa: "Il bando non funziona". Domani presidio in piazza

ParmaToday è in caricamento