Si rifiuta di indossare la mascherina per entrare in palestra: giovane aggredisce il titolare e sfonda la vetrina

L'episodio si è verificato l'altro giorno all'interno di una struttura sportiva di via Palermo

Si è rifiutato di indossare la mascherina per entrare in palestra, ha 'dribblato' lo scanner per la misurazione della temperatura corporea e non ha nemmeno portato con sè l'asciugamano mentre faceva attività sportiva con gli attrezzi. Un 30enne si è reso protagonista di un grave episodio, che si è verificato all'interno di una struttura sportiva di via Palermo a Parma nei giorni scorsi.

Il titolare, che ha denunciato il giovane per lesioni e danneggiamento, ha raccontato di essere stato aggredito dal ragazzo che, come detto, si è rifiutato di indossare i dispositivi di sicurezza, previsti dalle regole anticontagio da Covid-19. Ad un certo punto il 30enne avrebbe anche aggredito il responsabile, scagliandolo contro il muro e provocandogli una frattura alla gamba. Nel corso della stessa giornata, come se non bastasse, il 30enne sarebbe tornato ed avrebbe scagliato un grosso masso che ha infranto la vetrina della palestra. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Ecco cosa si può fare da lunedì 11 gennaio a Parma

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento